mercoledì 30 maggio 2012

RISO, LATTE, ZUCCHINE E......GROK

Ieri è stata una giornata terribile, la scossa di terremoto delle 9 di mattina ci ha fatto ripiombare nell'angoscia più profonda!!!
Il mio pensiero va a tutte quelle persone che stanno soffrendo, che hanno visto cambiare la loro vita nel giro di pochi secondi e che dovranno avere una grandissima forza di volontà per andare avanti.
Un pensiero anche a coloro che, purtroppo, hanno perso la vita travolti da un destino e da una forza devastante che ci ricorda i nostri limiti.

RISO, LATTE, ZUCCHINE E......GROK


Ingredienti:
- 250 g circa di zucchine trifolate;
- 250 g riso Carnaroli MARGARA;
- 1 l latte parzialmente scremato;
- sale alle erbe EMPORIO ECOLOGICO;
- grana padano GROK.


In una pentola antiaderente (io ILLA) mettete le zucchine trifolate (ossia zucchine tritate stufate con olio per una decina di minuti e l'aggiunta di prezzemolo tritato e sale, che io preparo in abbondanza e che poi fraziono e congelo così le ho già pronte per vari usi in cucina) unite il riso e fate tostare, poi cominciate ad aggiungere man mano con il mestolo il latte caldo fino a cottura. Regolate di sale e unite un'abbondante manciata di grana padano GROK che sciogliendosi formerà una bella cremina. Servite decorando i piatti con del prezzemolo fresco.






Ieri Pallina, la cocorita che per 12 anni ci ha fatto compagnia con i suoi allegri cinguetii, se n'è andata......lascia il terzo "marito" Pasticcio che cinguetta ininterrottamente e in modo strano!
Anche questa piccola creatura ha lasciato un segno nella mia vita, dopo tanti anni anche lei faceva parte della famiglia e quindi la tristezza di una giornata già così terribile si è ancor più accentuata per questo fatto.
Ora rimane Pasticcio e una domanda: può stare da solo nella sua gabbia o ha bisogno di una nuova compagna???????
Sarei felice se qualcuno sapesse darmi una risposta ..................





Oggi partecipo al candy del blog "Ogni riccio un pasticcio" che ti da la possibilità di vincere una nuova grafica per il tuo blog!!!! 
Perché non provarci?!


33 commenti:

  1. Sembra ottimo ^_^ e molto delicato
    Brava!

    RispondiElimina
  2. Quello che sta succedendo è tremendo !!
    Il tuo riso è molto invitante...Ciaoo

    RispondiElimina
  3. Un risottino molto gustoso e delicato.Brava!!!

    RispondiElimina
  4. Mamma che buono il risotto!! E per quanto riguarda Pasticcio, non dovrebbe avere problemi a rimanere solo, ma forse sarebbe più felice con una seconda moglie! :-D Un abbraccio!
    Elisa

    RispondiElimina
  5. Un risotto davvero delizioso! Interessante il risolatte salato! Un bacione cara e buona giornata!!
    P.S. Prendi una pappagallina a Pasticcio altrimenti si deprime!!!

    RispondiElimina
  6. Mi associo al tuo pensiero... .-(... Invececomplimenti epr il risotto.. è anche piuttosto light.. baci :-)

    RispondiElimina
  7. che dolce che sei Laura e si!!!! credo proprio che il piccolo abbia proprio bisogno di compagnia
    Ottimo risotto
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Io avevo due cocorite, una è scappata e l'altra è comunque sopravvissuta. Quindi non penso sia necessario, ma se ti fa piacere puoi prenderne un'altra per far compagnia a Pasticcio! Mi spiace :(
    E mi spiace anche per le scosse. Io ho sentito solo una volta il terremoto per pochi secondi, ed è stato orrendo.

    Ricetta molto particolare ma invitantissima!

    Un abbraccio.
    Alice
    http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. Io so che stanno sempre in coppia, bella la tua ricetta...

    RispondiElimina
  10. Anch'io credo il pappagallo vuole compagnia.
    Il mio pensiero è alle vittime del terremoto.
    il cibo è perfetto.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Mi dispiace per il tuo pappagallo :(

    RispondiElimina
  12. Ho ancora due zucchine nel frigo.... Quasi quasi.....

    Tutto quello che sta succedendo è davvero terribile.. Spero che presto la popolazione dell'Emilia Romagna possa rimettersi in piedi, e che queste scosse finiscano al più presto..

    Mi spiace per la tua Pallina.. :( Immagino che Pasticcio si senta solo, se puoi, credo sia meglio trovargli un'altra compagna..
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  13. Non conoscevo il Grok, è proprio stuzzicante questa ricetta! Baci!

    RispondiElimina
  14. Che buono questo piatto di riso!Copio subito la ricetta!Mi dispiace per il terremoto e il papagallo...Un bacione forte,carina!

    RispondiElimina
  15. Credo che lo proporrò al mio papà che adora il riso, e le zucchine che non amandole per quanto mi riguarda non so mai come fargliele, mentre lui ne va matto...!

    RispondiElimina
  16. Mi dispiace per il terremoto! Complimenti per il riso e grazie per i grok che cercherò:) Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Buonissimo questo risotto, veramente da leccarsi i baffi. Ciao cara.

    RispondiElimina
  18. QUESTO RISO E' SEMPLICE MA CON TANTE BUONE COSE.IL TERREMOTO STA METTENDO DAVVERO PAURA QUI AL NORD

    RispondiElimina
  19. È stato terribile questo terremoto, la sensazione è stata ed è angosciosa, mi aggrego al tuo dolce pensiero e mi godo questa bellissima ricetta..

    RispondiElimina
  20. Bella ricetta e grandi pensieri
    ciao

    RispondiElimina
  21. Bellissima e cremosa ricetta brava!
    Io ho un solo canarino , non ti sò dire !!

    RispondiElimina
  22. tesoro mio moroso tempo fa mi disse che gli "inseparabili" hanno bisogno di essere sempre in coppia...altrimenti l'altro muore...e vedendo dalla foto l'uccellino mi pare faccia parte di questa categoria...quindi compra subito una compagnaaaa!!
    il piatto è divino, come tutte le tue ricette!!

    RispondiElimina
  23. che buonooooooo!!! i risotti cremosi... all'onda ..sono i miei preferiti!!!!!!!!!!!!!!! ^_^

    RispondiElimina
  24. sto risotto grokcante mi piace proprio..ed in più è di stagione!

    RispondiElimina
  25. un risotto da leccarsi i baffi

    RispondiElimina
  26. no davvero gli ci vuole compagnia!

    RispondiElimina
  27. Ciao Laura ... il riso al latte , che ricordi dolcissimi ,
    La mia mamma, me lo preparava spesso, perchè non bevevo MAI il latte ... e una volta, crescere senza la sana tazzona di latte al mattino... era come garantirsi come minimo un deperimento organico... allora riso al latte ... budini vari ... riso con besciamella e prosciutto per sopperire alla mia mancanza...
    ... ma mi ero dimenticata di questo piatto, grazie di averlo postato anche con la variante alle zucchine, che in questa stagione sono ottime.
    La scorsa settimana, sono andata da Basso, che so che conosciamo entrambe... ho comprato delle zucchine, che piu' dolci e tenere di cosi' , potrebbero esistere solo nelle fiabe...
    Martedi' è stata una giornata davvero difficile... ho visto il panico anche negli occhi dei miei bambini, anche i piu' scanzonati si sono impanicati... poveri bimbi emiliani, chissa' che paura... spero che tra i volontare, ci siano psicologi che li possano aiutare, a depositare la loro paura, parlandone, disegnando, giocando... perchè anche le ferite delle emozioni, sono pesanti come le macerie degli edifici...e come le case, bisogna ricostruirle.
    un abbraccio affettuoso ornella

    RispondiElimina
  28. ... non lo so se Pasticcio, abbia bisogno di una nuova compagna, credo pero' che il modo giusto, per riparare lo strappo che senti, per la tua uccellina, sia quello di offrire ad un'altra cocorita lo stesso affetto, e le stesse cure, che hai regalato, per 12 anni, alla tua amichetta pennuta.
    Ti riabbraccio ornella

    RispondiElimina
  29. no non deve rimanere da solo perchè soffre!!!!complimenti per il piatto.....

    RispondiElimina
  30. Ciao Laura quante volte in gioventù ho mangiato il riso con il latte, con le zucchine per me e una novità devo dirlo alla mia dolce metà di prepararlo secondo la tua ricetta sarà delizioso,
    buona giornata.
    PS se puoi passa da Carla la mia mostra e stata aperta in anticipo
    ciao grazie,
    Tiziano.

    RispondiElimina
  31. Ciao Laura, questo riso con il latte al posto del brodo mi intrippa parecchio :-D Mi dispiace per la tua cocorita... quando un animaletto che sta con noi da anni se ne va è sempre un gran dolore. Ti abbraccio, ciao

    RispondiElimina