lunedì 18 marzo 2019

TARTE TATIN CON RADICCHIO ROSSO

La famosa ricetta dolce della cucina francese, la tarte tatin con le mele, è stata spunto per una gustosa variante salata con il radicchio rosso di Treviso.
L'abbinamento dell'amarognolo radicchio con il morbido e avvolgente mascarpone mi è piaciuto molto e ha reso questo piatto un ricco piatto unico, ottimo salvacena perchè può essere preparato anche in anticipo!!! 

TARTE TATIN CON RADICCHIO ROSSO

Tarte tatin con radicchio rosso - Torta salata con radicchio

Tarte tatin con radicchio rosso - Torta salata con radicchio

INGREDIENTI:
- 250 g di pasta sfoglia;
- 400 g di radicchio rosso di Treviso;
- 1 scalogno tritato;
- 150 g di mascarpone;
- burro;
- 2 cucchiai di parmigiano;
- sale e pepe.

Tarte tatin con radicchio rosso - Torta salata con radicchio

Pulite il radicchio, lavatelo e tagliatelo a listerelle sottili.
Scaldate una noce di burro in un tegame e lasciate appassire lo scalogno tritato.
Aggiungete il radicchio, regolate di sale e pepe e mescolate, lasciando che si insaporisca per un paio di minuti.
Coprite, fate stufare per una decina di minuti e lasciate raffreddare.

Unitelo al mascarpone e al parmigiano e amalgamate bene.

Versate il composto in una teglia, stendete la pasta sfoglia e coprite con questa il ripieno, ripiegando i bordi all'interno.

Bucherellate con una forchetta, infornate e fate cuocere a 180 °C per 20-30 minuti.
Trascorso il tempo di cottura, sfornate, capovolgete e servite tiepida.

Tarte tatin con radicchio rosso - Torta salata con radicchio

Tarte tatin con radicchio rosso - Torta salata con radicchio

venerdì 15 marzo 2019

VELLUTATA DI FINOCCHI E PATATE

La vellutata di finocchi e patate è una ricetta facile e veloce, resa ancor più gustosa dall'aggiunta di crostini di pane e un mix di semi. 
Per cena è l'ideale, specie ora che le temperature sono ridiscese e la voglia di una calda coccola è proprio un'esigenza!!!

VELLUTATA DI FINOCCHI E PATATE

Vellutata di finocchi e patate

Vellutata di finocchi e patate

Ingredienti:
- 500 g di finocchi puliti;
- 500 g di patate sbucciate;
- parmigiano grattugiato q.b.;
- 2-3 fette di pane integrale senza crosta;
- burro q.b.;
- olio evo;
- semi vari (girasole, zucca, lino) q.b.;
- 1 cucchiaino di preparato vegetale per brodo;
- sale.

Vellutata di finocchi e patate

Pulite i finocchi, tenendo qualche barbetta verde per decorare i piatti, lavateli, tagliateli a pezzi e metteteli nella pentola a pressione.

Sbucciate le patate, lavatele, tagliatele a pezzi e aggiungetele ai finocchi.

Ricoprite con circa 700 ml d'acqua, aggiungete il preparato vegetale per brodo, chiudete con il coperchio e fate cuocere per 20 minuti dal fischio.

Intanto tagliate le fette di pane a bastoncino e fatele rosolare in una padella antiaderente con poco burro.

A fine cottura delle verdure, spegnete il fuoco, fate sfiatare la pentola a pressione e con un mixer a immersione frullate tutto.
Se fosse troppo densa aggiungete del latte tiepido o dell'acqua calda, se invece fosse troppo liquida fate cuocere la vellutata per qualche minuto senza coperchio.
Regolate di sale, aggiungete il parmigiano grattugiato e un filo d'olio.

Versate nei piatti, decorate con i bastoncini di pane, qualche barbetta verde dei finocchi e una manciata di semi vari. 
Servite.

Vellutata di finocchi e patate



venerdì 8 marzo 2019

RAVIOLE DI SAN GIUSEPPE

Le raviole di San Giuseppe sono dei biscotti tipici bolognesi che si preparano il 19 Marzo in occasione della festa del papà.
Si tratta di biscotti di pasta frolla ripieni di mostarda bolognese, ma in assenza si può utilizzare della marmellata.
Questa settimana la Rubrica "Idea Menù" è dedicata alla festa di San Giuseppe, così per non fare le classiche zeppole ho provato a realizzare queste buone e friabili raviole, modificando leggermente la ricetta originale, ovvero utilizzando della farina integrale e farcendole con la marmellata di mandarini e curcuma.

RAVIOLE DI SAN GIUSEPPE

Raviole di San Giuseppe - Dolce di San Giuseppe

Raviole di San Giuseppe - Dolce di San Giuseppe

INGREDIENTI:
- 150 g di farina 00;
- 130 g di di farina integrale;
- 90 g di zucchero di canna;
- 100 g di burro;
- 1 uovo;
- 1 pizzico di sale;
- 1/2 cucchiaino di lievito per dolci;
- estratto di vaniglia.
- marmellata di mandarino e curcuma "Rigoni di Asiago".

Raviole di San Giuseppe - Dolce di San Giuseppe

Raviole di San Giuseppe - Dolce di San Giuseppe

Per preparare la pasta frolla, mescolate la farina, lo zucchero, il lievito e un pizzico di sale.

Poi incorporate il burro.

Infine aggiungete l'uovo e l'estratto di vaniglia. 

Lavorate velocemente l'impasto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, dopodiché formate una palla che avvolgerete con la pellicola e lasciatela riposare in frigorifero almeno 30 minuti.

Stendete la pasta frolla, tagliatela in tanti cerchi e mettete al centro di ognuno un cucchiaino colmo di marmellata.

Chiudete a raviolo sigillando bene i bordi e infornate a 180 °C per 15 minuti circa.

Se volete, prima di servire spolverizzate la superficie con dello zucchero a velo.

Raviole di San Giuseppe - Dolce di San Giuseppe

Raviole di San Giuseppe - Dolce di San Giuseppe




Questo è il menù completo:


Antipasto   Zeppole salate




5° portata   Sigari di pasta frolla