giovedì 14 maggio 2020

RISI E BISI ( RISO E PISELLI ALLA VENETA)

Risi e bisi ossia riso e piselli è un tipico piatto della tradizione veneta, veniva offerto al Doge di Venezia il 25 aprile, giorno della festa di San Marco. 
La ricetta antica prevedeva l'aggiunta di semi di anice. 
Si tratta di un primo piatto dove i piselli sono protagonisti, infatti vengono usati per la preparazione anche i baccelli, anche la pancetta fa parte della ricetta tradizionale, usata per dare maggiore sapore. 
La preparazione dovrà presentarsi come un risotto molto morbido, avere una consistenza non troppo densa nè troppo liquida, a metà tra un risotto e una minestra. Comunque visto che il brodo di baccelli di piselli non manca, ognuno può regolarsi come più preferisce!!!
Questa ricetta veneta l'ho preparata in occasione della Rubrica "Idea menù" questa volta dedicata ai piatti delle nostre regioni.

RISI E BISI ( RISO E PISELLI ALLA VENETA)

Risi e bisi - Riso e piselli alla veneta

Risi e bisi - Riso e piselli alla veneta

Ingredienti:
- 1 kg di piselli freschi con i baccelli (circa 500 g di piselli sgranati);
- 1 cipolla bianca;
- prezzemolo q.b.;
- 350 g di riso x risotti (io Carnaroli);
- 1/2 bicchiere di vino bianco;
- 50 g di pancetta (o una fettina di lardo);
- olio evo;
- sale ed eventualmente pepe.

Per il brodo:
- i baccelli vuoti dei piselli;
- acqua;
- sale.

Risi e bisi - Riso e piselli alla veneta

Risi e bisi - Riso e piselli alla veneta

Sgranate i piselli e mettete a cuocere i baccelli in una pentola d'acqua salata, dopo averli ben lavati.
Fateli bollire per circa mezz'ora,  frullateli con il mixer e poi passateli al setaccio.
Pulite e affettate la cipolla, lavate il prezzemolo e sfogliatelo.
Tritate grossolanamente la pancetta.
In una pentola con poco olio, mettete la cipolla tritata, fatela appena imbiondire e aggiungete la pancetta tritata.
Aggiungete poi i piselli con un trito di prezzemolo allungando con un pò d'acqua fin quasi alla cottura.
Togliete una parte dei piselli e mettete i rimanenti con il riso, tostatelo, aggiungete il vino, fate sfumare e portate a cottura allungando mano a mano con l'aggiunta del brodo ricavato dalla cottura dei baccelli passati al setaccio nel medesimo.
Alla fine mantecate con burro e formaggio grana grattugiato aggiungendo i piselli messi da parte per decorare.

Risi e bisi - Riso e piselli alla veneta





Questo il menù completo:



5° portata Panzanella romana



19 commenti:

  1. Cara Laura, essendo io un buon Veneto, sicuramente mi piace questo piatto!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Anche a me piace moltissimo, brava, un piatto perfetto!

    RispondiElimina
  3. Mai fatto lo sai? deve essere proprio buono.. :-* un bacione

    RispondiElimina
  4. Semplice ma gustoso, un riso che mi piace molto!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  5. Per questo piatto si dovrebbe usare il vialone nano...
    Cmq, evviva le nostre tradizioni!:-)

    RispondiElimina
  6. Che bontà risi e bisi. Lo adoro ^_^
    Bravissima!
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Un risotto davvero delizioso! complimenti!!!

    RispondiElimina
  8. Un classico che è sempre bello riscoprire

    RispondiElimina
  9. Quanto mi piace questo risotto, adoro i piselli!!!

    RispondiElimina
  10. Mi piace risi e bisi ma preferisco tipo minestra fissa buonoooo. Buon we. un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Non ho mai provato la ricetta originale. Adesso che posso trovare i piselli freschi dalla mia contadina, non mi resta che rimediare! Mi piace tantissimo anche l'idea del brodo con le bucce! Grazie Laura e felice we <3

    RispondiElimina
  12. un piatto che io amo e il burbero no,per il momento passo e aspetto
    che qualcuno venga a farmi compagnia!!
    baci

    RispondiElimina
  13. Da buona veneta non posso che amare questo risotto , che hai preparato davvero perfettamente !!!! Caro il tuo Pietro, che grande è diventato. Un abbraccio cara Laura e buon fine settimana

    RispondiElimina
  14. WOW! Adoro le ricette tradizionali fatte a regola d'arte. La metto da parte cara e la farò. (Che grande aiuto cuoco che hai!) Un abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Non riesco più a mangiare i piselli... sarà una malattia !!!!:) :)

    RispondiElimina
  16. Adoro riso e bisi! Ma pensa non conoscevo la storia che veniva servito il 25 aprile. Un bacio

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Ciao cara, i piselli che adoro e che mangio spessissimo ultimamente, li riproporrò veganizzati in questa tua ricetta ^-^, ma lascerò la tua versione originali per mio marito. I risotti mi piacciono moltissimo. Quanto è cresciuto Pietro <3
    Vale

    RispondiElimina