sabato 28 maggio 2016

FRITTATA DI POMODORI


Le frittate cotte al forno, sono state per me una bellissima scoperta, un modo semplice e veloce di presentare al meglio questo gustoso piatto che si può proporre in mille varianti.
Le galline della nostra amica Lucia vivono felici all'aria aperta e non mancano di fare tantissime uova che arrivano anche a casa nostra. Le uova non ci mancano mai e sapendo la loro origine le mangiamo con ancor più gusto.......questa volta:

FRITTATA DI POMODORI





Ingredienti per una teglia di circa 18x20 cm:
- 5 pomodori ramati;
- 6 uova medie;
- 10 foglie circa di menta (dal mio vaso)*;
- 10 foglie circa di basilico (dal mio vaso*);
- 3 cucchiai di pangrattato;
- 2 cucchiai di latte;
- 2 cucchiai di olio evo;
- 2 spicchi d'aglio;
- sale e pepe (io sale alle erbe).

* Se preferite potete usare solo 20 foglie di menta o solo 20 foglie di basilico.


Pulite i pomodori, incidete leggermente la pelle e sbollentateli in acqua a bollore per qualche secondo. Lasciateli intiepidire, privateli di pelle e semi e tagliate la polpa a fette.
Lavate le foglie di menta e basilico, asciugatele, poi tritatele grossolanamente.
Sbattete le uova in una terrina con un cucchiaio di pangrattato, la menta e il basilico tritati, il latte e il sale e pepe.
Ungete la teglia con l'olio, cospargete il fondo con il pangrattato rimasto e con gli spicchi d'aglio, sbucciati, privati del germoglio verde e tritati, poi disponetevi in fila i pomodori. Versatevi sopra il composto di uova. Se volete aggiungete sopra di tutto ancora 4 fette di pomodoro come decorazione e cuocete il tutto in forno caldo a 200°C per circa 15-20 minuti.
Sfornate la frittata, aspettate che si raffreddi leggermente, quindi capovolgetela su un grande tagliere di legno, tagliatela a pezzi e servitela ancora tiepida.



Con questa ricetta partecipo al contest di "Petrusina" "Aspettando l'estate"







mercoledì 25 maggio 2016

CHEESECAKE DI FRAGOLE

Con le ultime, purtroppo, fragole della stagione ho preparato un golosissimo cheesecake!
Questo tipo di dolce è il mio preferito nella stagione estiva, quindi vi avviso che sarà il primo di tanti che vi presenterò!

CHEESECAKE DI FRAGOLE


INGREDIENTI: (per una tortiera da 20 cm)
- 240 g di biscotti;
- 100 g di burro;
- 400 g di formaggio spalmabile;
- 500 g di fragole;
- 60 g di zucchero a velo;
- 250 ml di panna da montare;
- scorza di 1 limone;
- 10 g di gelatina in fogli.



Mettete la gelatina in fogli in una ciotola con l’acqua fredda e tenetela in ammollo per una decina di minuti.
Tritate i biscotti, metteteli in una ciotola insieme al burro fuso intiepidito e mescolate fino ad avere un composto omogeneo, quindi versatelo in uno stampo a cerniera e compattate il tutto per ottenere una base omogenea.
Frullate le fragole lavate (tenete alcune da parte per la decorazione).
Scaldate metà del frullato e poi a fuoco spento scioglietevi la gelatina, mescolando bene.
In una ciotola amalgamate il formaggio spalmabile, lo zucchero a velo setacciato e  la scorza del limone.
Aggiungete le fragole frullate.
Montate la panna e incorporatela delicatamente al composto.
Versatelo sopra la base di biscotti e ponete la cheesecake in frigo per almeno un paio di ore.

Prima di servire decorate con le fragole rimaste.






Con questa ricetta partecipo al contest di "Petrusina" "Aspettando l'estate"


domenica 22 maggio 2016

PANE VARIEGATO ALL' ORZO


Il pane variegato all'orzo è l'ultimo lievitato che ho preparato.
Fino a quando non l' ho assaggiato non riuscivo a immaginarne il risultato.
Ora vi posso dire che ho ottenuto un pane sofficissimo, non dolce e ideale da proporre a colazione da solo o servito con una buona marmellata!
  
PANE VARIEGATO ALL' ORZO



INGREDIENTI:
- 250 g di farina Manitoba;
- 250 g di farina 00;
- 3 g di lievito di birra secco;
- 50 ml di latte tiepido;
- 50 ml di olio di semi;
- 150 ml di acqua;
- 50 g di zucchero;
- 1 cucchiaino di sale;
- 6 cucchiai di orzo solubile.



Mescolate tutti gli ingredienti, tranne l’orzo solubile, in una grande ciotola ed impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Date la forma di una palla, dividete in due l’impasto e su uno aggiungete l’orzo.
Incorporatelo, impastando fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Coprite separatamente con la pellicola i due impasti e ponete in un posto caldo a lievitare fino al raddoppio. 
Riprendete gli impasti, rovesciateli su una spianatoia leggermente infarinata e stendeteli separatamente in due rettangoli con il lato minore pari alla lunghezza dello stampo da plumcake.
Sovrapponete l’impasto con l’orzo all’impasto bianco e arrotolate sul lato lungo. Chiudete l’estremità verso il basso.
Adagiate il rotolo nello stampo foderato di carta forno e ponetelo coperto da pellicola nuovamente a lievitare finché l'impasto si sarà gonfiato e sarà arrivato quasi al bordo dello stampo.
Prima di cuocerlo, spennellatelo con latte e cuocetelo in forno già caldo a 180° per 30 minuti (fate la prova stecchino).





Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Panissimo ideata da Sandra e Barbara questo mese ospitata da Consuelo





Panissimo

giovedì 19 maggio 2016

PETTO DI TACCHINO AL COCCO CON JULIENNE DI ZUCCHINE


Sulla mia tavola le carni bianche sono le preferite, mi piace variare i sapori delle preparazioni per dare maggior gusto a questo tipo di carne così poco saporita. La cremina che si è formata con il latte di cocco è veramente deliziosa  e ha reso molto gustoso il petto di tacchino, ottimo anche l'abbinamento con le zucchine a julienne!

PETTO DI TACCHINO AL COCCO CON JULIENNE DI ZUCCHINE




Ingredienti:
- 2 petti di tacchino;
- 4 zucchine medie;
- 1 cipolla bianca piccola;
- 1 cucchiaino di zenzero in polvere o 3 cm di radice di zenzero;
- 4 bicchieri di latte di cocco;
- prezzemolo;
- 1 limone;
- 4 cucchiai di olio evo;
- sale (io alle erbe).






Sbucciate la cipolla e tritatela finemente. Spremete il limone.
In una padella scaldate l'olio e ponetevi a rosolare i filetti di tacchino, facendoli colorire uniformemente, aggiungete quindi la cipolla tritata e lo zenzero (se fresco pelato e tagliato a fettine sottili), versate il succo del limone e il latte di cocco , salate e mescolate. Coprite la padella e cuocete a fuoco basso per circa 20 minuti, avendo cura di non far asciugare troppo la carne.
Nel frattempo lavate e spuntate le zucchine, tagliatele a julienne e lessatele per qualche minuto in acqua bollente salata, scolatele e tenetele in caldo.
Disponete i filetti di tacchino nei piatti, dopo averli parzialmente affettati e cosparsi con il prezzemolo lavato e sminuzzato. Distribuitevi sopra il fondo di cottura e accompagnateli con una porzione della julienne di zucchine.

Se gradite, servite in tavola con spicchi di limone o lime, da spremere sulla carne e sulle zucchine.




martedì 17 maggio 2016

STRUDEL DI MELE CON PASTA MATTA

Complici queste temperature non ancora primaverili ho voluto preparare lo strudel di mele.
Inizialmente avevo pensato di prepararlo con la pasta sfoglia pronta che avevo in frigo, ma poi mi sono ricordata di avere letto su internet la ricetta della pasta matta, un impasto più facile e veloce di quello classico usato solitamente per lo strudel.
Lo strudel di mele con la pasta matta è stato molto apprezzato da tutta la famiglia! 
Non l’avevo mai preparato perché mi sembrava un dolce troppo difficile, ma adesso che so che non è affatto così l’ho rifarò senz'altro! 

STRUDEL DI MELE CON PASTA MATTA




INGREDIENTI
Per la pasta matta:
- 250 g di farina 00;
- 100 ml di acqua;
- 4 cucchiai di olio evo;
- sale.

Per il ripieno:
- 3 mele;
- succo di un limone;
- 50 g di pangrattato;
- 50 g di burro;
- 40 g di zucchero;
- cannella;
- 15 g di pinoli;
- 50 g di uvetta.

- latte;
- zucchero a velo.




Preparate la pasta matta.
Mescolate tutti gli ingredienti e impastate fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico.
Coprite la pasta con la pellicola e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno mezz'oretta.

Preparate il ripieno.
Sbucciate le mele, tagliatele a pezzetti e bagnatele con il succo del limone.
In una padella piuttosto larga sciogliete il burro e aggiungete il pangrattato, dopo che quest'ultimo si è abbrustolito aggiungete le mele, la cannella, lo zucchero, i pinoli e l'uvetta precedentemente ammollata e strizzata.
Mescolate e cuocete per qualche minuto.

Riprendete la pasta matta e stendetela in una sfoglia molto sottile, dandogli la forma di un rettangolo.
Ponetela su una placca coperta da carta da forno.

Versate all'interno il ripieno di mele, facendo attenzione a lasciare libere le estremità lunghe del rettangolo di pasta.

Aiutandovi con la carta da forno arrotolate lo strudel su se stesso e sigillatelo bene.
Spennellate tutta la superficie con del latte e infornate a 180 °C per 40 minuti.

Prima di servire spolverizzate con lo zucchero a velo.



venerdì 13 maggio 2016

TORTA ALLO YOGURT CON CREMA DI FRAGOLE SENZA UOVA

Il 10 Maggio è stato il mio compleanno!
Fino all'ultimo non sapevo che torta preparare, alla fine ho optato per una torta semplice, veloce, leggere ma buonissima! Insomma, il tipo di torta che preferisco!!!!!!!
E' una torta allo yogurt farcita con una crema di fragole senza uova (la ricetta l'ho trovata qui) e decorata con savoiardi e fragole.

TORTA ALLO YOGURT 
CON CREMA DI FRAGOLE SENZA UOVA




INGREDIENTI:
Per la torta:
- 3 uova;
- 1 yogurt alla fragola da 125 g;
- 2 misurini (per misurino si intende la confezione dello yogurt) di zucchero;
- 3 misurini di farina;
- 1/2 misurino di olio di semi;
- 1/2 bustina di lievito.

Per la crema alle fragole:
- 280 g di fragole;
- 50 g zucchero;
- 200 ml di latte;
- 40 g di fecola di patate.

Per decorare:
- 250 ml di panna da montare;
- fragole;
- savoiardi.




Per la torta.
Sbattete bene le uova, aggiungete lo yogurt, lo zucchero, la farina setacciata, l' olio di semi e il lievito. 
Amalgamate bene il tutto, versate in una teglia imburrata ed infarinata e fate cuocere per 30 minuti circa a 150°C.

Per la crema.
Lavate le fragole e togliete il picciolo.
Tagliatele a pezzetti e mischiatele con il latte freddo.
Frullate il tutto con un frullatore a immersione.
In un pentolino mescolate la fecola setacciata e lo zucchero.
Aggiungete il latte con le fragole, mescolando con una frusta.
Ponete sul fuoco a fiamma bassa.
Cuocete mescolando sempre con la frusta per evitare che si formino grumi.
Dopo 5-10 minuti la crema si sarà addensata.
Trasferite su un piatto grande e mettete della pellicola a contatto. Fate raffreddare.


Tagliate orizzontalmente in 3 la torta.
Spalmate metà della crema di fragole senza uova sulla base della torta, sovrapponete un'altra fetta sulla quale verserete il resto della crema e con una leggera pressione appoggiate l'ultima fetta di torta.
Montate la panna e ricoprite completamente la torta.
Tagliate i savoiardi per renderli alti quanto il dolce e disponeteli intorno alla torta.
Infine decorate con altre fragole.  




giovedì 12 maggio 2016

PASTA INTEGRALE CON ZUCCHINE E SPECK

Un primo piatto ricco e gustoso, che nel mio caso diventa piatto unico, per un veloce pranzo, quanto mai adatto alla mia breve pausa pranzo che non mi permette lunghe preparazioni. Mi piace molto la versione con la pasta integrale, più gustosa, che si sposa benissimo con i gusti dolci e morbidi delle zucchine e dello stracchino e quelli decisi dello speck e dei pistilli di zafferano.

PASTA INTEGRALE CON ZUCCHINE E SPECK




Ingredienti x 2 persone:
- 170 g mezze maniche rigate integrali;
- 2 zucchine;
- 1 scalogno;
- 50 g speck;
- 50 g stracchino;
- 10-12 pistilli di zafferano;
- olio evo;
- sale (io alle erbe).





In una tazzina da caffè con poca acqua molto calda mettete in infusione i pistilli di zafferano, per almeno 1 ora, coprendo la tazzina.
Lavate le zucchine e spuntatele, poi tagliatele a bastoncini di circa 2-3 cm.
In un tegame con poco olio mettete lo scalogno ben tritato e fatelo appassire, aggiungete i bastoncini di zucchine, salate e lasciate cuocere per circa 10 minuti.
Riducete a pezzettini sia lo stracchino che lo speck* e aggiungeteli alle zucchine, versando anche i pistilli di zafferano con la loro poca acqua e mescolate bene.
Nel frattempo in abbondante acqua salata fate cuocere la pasta che scolerete un pò al dente.
Aggiungete la pasta al condimento e fate saltare per qualche minuto per amalgamare il tutto, eventualmente aggiungete un pò d'acqua di cottura della pasta per ammorbidire.
Impiattate e servite, per chi vuole con una bella grattugiata di grana.

* A me lo speck piace morbido per cui lo aggiungo così al condimento. Ma se volete una versione con lo speck croccante, saltatelo, sempre a pezzetti, in una padella a parte e aggiungetelo solo all'ultimo.









domenica 8 maggio 2016

TIRAMISU' AL COCCO, FRAGOLE E FRUTTI DI BOSCO

Questo tiramisù con cocco, frutti di bosco e fragole non ha niente da invidiare alla versione classica.
Buonissimo, fresco e leggero è perfetto da preparare per festeggiare domenica la festa della mamma!
Ho servito questo tiramisù come dessert dopo una cena piuttosto sostanziosa e nonostante i commensali fossero tutti pieni nessuno è riuscito a resistere al dolce, gradendolo molto e mangiandolo tutto!

TIRAMISÙ AL COCCO, FRAGOLE E  FRUTTI DI BOSCO



INGREDIENTI:
- 200 g di savoiardi;
- 250 ml di panna da montare;
- 30 ml di latte di cocco;
- 340 g di yogurt greco;
- 80 g di farina di cocco;
- 60 g di zucchero a velo;
- 125 g di lamponi;
- 125 g di mirtilli;
- 250 g di fragole.

Per la bagna:
- 80 ml di latte di cocco;
- 50 ml di latte;
- 1 cucchiaio di zucchero.



In una ciotola mescolate lo yogurt greco, con 60 g di farina di cocco, il latte di cocco e lo zucchero a velo setacciato.
In un’altra ciotola montate la panna e poi amalgamatela delicatamente alla crema di yogurt e cocco.

Preparate la bagna mescolando i due tipi di latte e lo zucchero.

Lavate e asciugate la frutta.
Poi tagliate a pezzettini le fragole e a metà i lamponi e i mirtilli, (tenetene qualcuno intero per la decorazione).

Iniziate a comporre il tiramisù immergendo velocemente i savoiardi nella bagna per il primo strato.
Poi versate metà della crema di yogurt e cocco, distribuite metà della frutta a pezzetti e cospargete un po’ di farina di cocco.
Coprite con un altro strato di savoiardi bagnati, versate la crema rimasta e disponete sopra la frutta avanzata.
Infine decorate con la frutta intera che avevate tenuto da parte e con altra farina di cocco.

Tenete il tiramisù di cocco, fragole e frutti di bosco in frigo per almeno un paio di ore prima di servirlo.



giovedì 5 maggio 2016

TORTA SALATA CON CAVOLO ROMANESCO E GORGONZOLA

Nella mia foga di torte salate, ultimamente, ne ho preparate tante, provando sempre nuove combinazioni per cambiare gusto e sapori. Questa, con il mio amato gorgonzola, rischiava di restare in archivio, sopraffatta da tutte le novità di stagione, invece eccola qua......troppo buona e gustosa per essere dimenticata!!!

TORTA SALATA CON CAVOLO ROMANESCO E GORGONZOLA





Ingredienti:
- le cimette di un cavolo romanesco;
- 1 rotolo di pasta sfoglia;
- 3 uova;
- latte q.b.;
- 2 cucchiai di pangrattato + quello da mettere sul fondo della teglia;
- 125 g di gorgonzola;
- 125 g di panna da cucina;
- semi di finocchio q.b.;
- sale (io alle erbe).






Lessate per circa 5 minuti le cimette del cavolo in acqua bollente salata e scolatele. Tenetene da parte 7 intere per la decorazione e schiacciate le rimanenti con una forchetta.
Srotolate la pasta sfoglia e sistematela in una teglia con la sua carta forno. Ritagliate la parte eccedente in una lunga striscia che servirà per la decorazione.
Cospargete il fondo con uno strato di pangrattato che servirà ad assorbire l’umidità del ripieno.

Sbattete le uova in una ciotola capiente, salate, aggiungete il gorgonzola a pezzettini, la panna, il pangrattato, la purea di cimette, i semi di finocchi, poco latte e amalgamate bene il tutto.
Versate il ripieno sul fondo della pasta sfoglia e livellate bene. Ripiegate sul ripieno, verso l'interno, l'eccesso di pasta, poi con la striscia di pasta rimasta ricavate 7 strisce più piccole che formeranno degli anelli che andrete a posizionare sulla superficie della torta. Su ogni anello sistemate una delle cimette intere tenute da parte. Infornate a forno già caldo a 200 °C per circa 30-35 minuti, controllando la doratura della pasta sfoglia. Servite tiepido.