venerdì 11 novembre 2016

Buon San Martino!!!!!

11 Novembre: S. Martino. 
A Venezia è usanza in questo giorno festeggiare la leggenda di S. Martino, la storia che si tramanda nel tempo la trovate qui.
Così pasticcerie e panifici hanno le vetrine piene di cavalieri di pasta frolla, di tutte le dimensioni, riccamente decorate con caramelle e cioccolatini....ma farli in casa ha tutto un'altro sapore, specie per un bimbetto di tre anni felice di averlo decorato "COME PIACE A ME!!!".

Gli altri sono per i nonni, la bisnonna e per la zia con farina di Kamut e senza burro!!!

Altri S. Martino fatti nel corso degli anni li trovate qui: 2011201220132014 e 2015.








23 commenti:

  1. Non conoscevo questa usanza veneziana ..bellissimi dolcetti
    un bacio

    RispondiElimina
  2. Cara Laura, sono oltre 60 anni che non sono nel Veneto, mi pare di ricordare un po di questa usanza veneziana, ma non mi è tutto chiaro!!!
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:) sorridere fa bene!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, dopo tutti questi anni ti ricordi ancora....sei bravissimo, tanto più che la tradizione del S. Martino è di Venezia non penso della tua zona!!!
      Baci

      Elimina
  3. Davvero bellissimo questo cavaliere così colorato e cioccolatoso, siete stati bravissimi!!!
    Anche qui festeggiamo San Martino, tanto più che la mia bambina si chiama così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tantissimi auguri alla tua bimba allora!!!
      Baci

      Elimina
  4. Che bel cucciotollo che hai.
    Tu hai un modello per farli ???
    Buona giornata
    Mandi

    RispondiElimina
  5. Ciao Rosetta, non ho lo stampo, che comunque si trova in vendita, se vai al mio S. Martino del 2012 a fine post c'è il disegno che basta ingrandire della misura che vuoi e poi tracciare sulla pasta frolla....così ogni S. Martino è unico!!!
    Mandi

    RispondiElimina
  6. Conosco benissimo i cavalieri di San Martino, ogni anno ce li regala una mia zia. Certo che fatti in casa sono tutta un'altra cosa. Complimenti Laura, tutti stupendi. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, le tradizioni sono belle da conservare!!!
      Baci

      Elimina
  7. Io non li conoscevo e sono belli oltre che sicuramente deliziosi.
    baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si una bella e sentita tradizione della nostra città!!!
      Baci

      Elimina
  8. Ricordo bene questa scadenza che qui da te si colora sempre di allegria..soprattutto da quanto è arrivato Pietro :-)
    Un abbraccio ad entrambi e felice we <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero grazie a Pietro sono molto più attenta e mi piace trasmettere valori che sono importanti per la crescita!!!
      Baci

      Elimina
  9. Simpaticissimo il cavaliere e... complimenti al piccolo artista!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, si è divertito molto a farlo e soprattutto a decorarlo come voleva lui!!!
      Baci

      Elimina
  10. Carissima Laura ricordo di aver letto riguardo questa tradizione tipica della tua città:)).
    Bellissima l'usanza di realizzare i cavalieri di pasta frolla:sono veramente bellissimi da vedere e quelli fatti in casa sono senza ombra di dubbio più validi e decisamente migliori come quelli preparati da te e dal tuo piccolo:)))bravissimi e i miei migliori complimenti a entrambi,mi piacciono tutti,uno più bello dell'altro:)).
    Un bacione e buon fine settimana Laura e ancora complimenti:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Rosy, anche a me piacciono molto di più quelli fatti in casa, anche se non perfetti e meno belli, ma vuoi mettere la soddisfazione e poi coinvolgere i bimbi non ha prezzo!!!
      Baci

      Elimina
  11. che meraviglia questo cavaliere...e poi decorato con troppa allegria!!! bacioni al bimbino e a te!

    RispondiElimina
  12. Era nel lontano 1994... ero in Italia da 3 mesi, a studiare a Padova. Il compagno di casa,greco pure lui, usci per fare la spesa e tornò in casa entusiasta con un bellissimo, enorme biscotto decorato con cioccolato e caramelle a forma di cavaliere! Era la prima usanza della quale venivamo a conoscenza. Lo contemplammo per ore, prima di decidere di staccare una zampa del cavalo... Quanti ricordi, S. Martino... I tuoi poi sono tutti bellissimi! Un abbraccio!
    Eleni

    RispondiElimina
  13. Grazie, che bel modo di far conoscere le tradizioni di un paese.....anch'io comincio sempre a mangiare il S.Martino partendo dalla zampa dietro del cavallo, forse c'è la volontà di godere fino all'ultimo dell'immagine del bel cavaliere!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. wow ma che bravo Pietro, lo ha decorato perfettamente e con tanta allegria. E' il più bel cavaliere di San Martino mai visto :)
    Un bacione

    RispondiElimina