mercoledì 31 agosto 2016

PANCAKE CON FARINA DI TEFF

Durante i giorni di ferie, mi piaceva svegliarmi presto per preparare per colazione qualcosa di buono, come pancakes, biscotti, waffles!
Almeno quando posso, preferisco dare a Pietro cose fresche preparate da me piuttosto che biscotti e merendine confezionate.
Così ho provato anche i pancake senza glutine utilizzando una farina, che fino ad ora, non avevo mai provato: la farina di Teff.


Queste notizie le ho trovate sul web: 
Il teff è un cereale privo di glutine originario dell’Etiopia e dell’Eritrea, dove viene sfruttato sin dall'antichità per le sue proprietà benefiche e virtù curative.
Esistono due varietà di Teff: uno bianco e uno rosso. La versione bianca è considerata una tipologia più raffinata, che dà come risultato una farina più chiara.
Il teff e’ un cereale integrale: infatti, dato il seme così piccolo, (è il granello più piccolo al mondo, appena 0,8 mm di diametro) non è fattibile separare il germe della buccia, e quindi l’intero seme viene mantenuto nella macinatura della farina, conservando un elevatissimo contenuto di fibre. 
Coltivato e consumato come cibo, il Teff,  in Occidente è ancora semisconosciuto e reperibile  sotto forma di farina. Sta, però, gradualmente prendendo piede proprio grazie alle sue straordinarie virtù benefiche sulla salute. Il Teff, infatti, è un cereale privo di glutine è ideale per essere consumato dai soggetti affetti da Celiachia. Alti apporti di fibre, calcio, potassio e carboidrati complessi (amidi digeribili lentamente), conferiscono al teff, un basso indice glicemico, rendendolo appropriato per diabetici, coloro che vogliono perdere peso, nonché atleti che cercano maggiore resistenza.
Si può utilizzare, miscelata anche con altre farine, per realizzare pane, pizza, cracker, muffin, budini e dolci vari, ma anche come addensante nelle zuppe e nei sughi oppure mescolato con legumi, tofu o verdure per preparare piatti vegetariani come le polpette.


PANCAKE CON FARINA DI TEFF



INGREDIENTI:
- 100 g farina di teff;
- 50 g fecola di patate;
- 1 uovo;
- 200 ml di latte;
- 1 cucchiaino di lievito per dolci;
- 2 cucchiai di miele;
- sale;
- marmellata Frutti di bosco "Rigoni di Asiago".



In una ciotola mescolate le farine, il lievito e il sale.
In un'altra ciotola mescolate l'uovo, il latte, il miele.
Incorporate gli ingredienti secchi a quelli liquidi.
Mescolate bene.
Scaldate un padellino con poco burro e versate un mestolo del composto.
Quando cominciano a formarsi le prime bolle sul bordo, giratelo e cuocete l'altro lato.
Continuate così fino a finire il composto.
Servitele ancora calde accompagnate con marmellata, miele o quello che vi piace di più.



19 commenti:

  1. Farina di teff? Non conoscevo affatto questo cereale.. come non ho mai visto questa farina.. Ma quante cose si imparano? Golosi i pancakes.. smack e buon lunedì

    RispondiElimina
  2. ottima novità, neanche io la conoscevo. grazie cara!

    RispondiElimina
  3. Con o senza glutine, questi dolcetti fanno sempre gola, ma la tua ricetta è adatta anche per chi è intollerante al glutine, perciò ben venga, anche se noi per ora ringraziando Dio, non abbiamo questi problemi !

    RispondiElimina
  4. Cara Laura, dalle foto, questo dolce deve essere buonissimo, io me ne intendo di dolci! non nel farli ma nel gustarli:)
    Ciao e buona serata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Carissima Laura sai che non ho mai sentito parlare di questa farina né del cereale dal quale la stessa deriva:))grazie mille per aver condiviso tutte le informazioni ad esso relative che ignoravo del tutto,in particolare ho trovato estremamente interessanti le sue proprietà:)).I tuoi pancake sono troppo invitanti,sani e golosi,non immagini quanto li vorrei assaggiare,bravissima come sempre Laura,complimenti:))
    Un bacione e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  6. Sai che non conoscevo proprio questo cereale? Cercherò la farina nel mio negozio bio, grazie della ricetta e buona serata!
    carmen

    RispondiElimina
  7. ci ho messo una vita ad assaggiare i pancakes e ora ne sto sviluppando una discreta dipendenza. te la rubo subito questa ricetta, la farina di teff l'adoro :) un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  8. grazie per l'idea, uso la farina di teff (che purtroppo costa molto molto) solo in aggiunta ad altre farine per fare il pane, ora provo anche i tuoi pancakes

    RispondiElimina
  9. La farina di Teff non l'ho ancora provata ma mi incuriosisce moltissimo :-)
    La tua idea di degustazione mi fa venire una voglia che non immagini!

    RispondiElimina
  10. Mamma che golosi questi pancakes :) Grazie anche per averci fatto conoscere questa farina, a me sin'ora sconosciuta!

    RispondiElimina
  11. non conosco questa farina ma dal risultato ottenuto sembrano deliziosi i tuoi pancakes !

    RispondiElimina
  12. Avevo sentito parlare del teff ma non l'ho mai provata. Che brava che sei, io a differenza di te in vacanza dormo sempre fino all'ultimo minuto :-)
    La prossima volta vengo a fare colazione da te!!

    RispondiElimina
  13. Sembrano ottimi! :) da provare :)

    RispondiElimina
  14. Conosco il teff usato un quelle regioni perchè un amico li porta andando spesso in Eritrea. Io non l'ho mai usato si trova online ma è costosetto. Qui non l'ho mai visto. Ottimo. Buona giornata.

    RispondiElimina
  15. Che magnifica scoperta oggi aprendo il tuo blog!
    Non avevo mai sentito di questo cereale e mi piacerebbe provarlo....vado subito alla ricerca :-))
    I tuoi pan-cake hanno un aspetto favoloso cara Laura!
    Baciotti ^__^

    RispondiElimina
  16. Sono ottimi a colazione a volte li preparo anche io... Invece questa farina? Oggi ho imparato qualcosa che non conoscevo... Sei un tesoro ❤

    RispondiElimina
  17. E' da poco che ho visto questa farina e mi incuriosiva molto... proverò con la tua ricetta, grazie Laura!!!!

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Ciao Laura grazie per il tuo commento ;). Visto che i bambini già dormono ed il papi guarda la partita, continuo il mio giro per salutare le mie amiche. Grazie anche per le info riguardo questa farina, che ancora non ho visto nei mega super forniti store milanesi :). Mi pare sia quella usata per il pane speciale tipico dell'Eritrea, il mio grandone ha un amichetto originario di questo Paese e la sua mamma mi diceva tempo fa che per realizzarlo serviva proprio questa farina speciale. Adesso so che si può trovare anche da noi, proverò a cercarla. I tuoi pancake devono essere davvero particolari e mi hai incuriosito sul gusto. Un bacione Luisa

    RispondiElimina