giovedì 26 marzo 2015

SCARCELLA

Come vi ho detto nel precedente post quest'anno mi sono divertita a sperimentare alcune ricette tradizionali pasquali di altre regioni.
Il dolce di oggi è di origine pugliese: la Scarcella.
E' una ricetta semplice che si prepara per la Settimana Santa, ovvero un biscotto di  pasta frolla profumata al limone, decorata con un uovo sodo e perline colorate a cui si da la forma da ciambella, cestini, panieri, ma anche colomba e bambolina.
Come tutte le ricette tradizionali ci sono molte versioni, io ho provato questa, ma ne ho trovate molte che hanno anche come ingrediente l'ammoniaca.
Amiche della Puglia cosa mi dite di questa ricetta? 
A noi è piaciuta molto e Pietro è rimasto incantato dalla forma particolare del biscotto!

SCARCELLA



INGREDIENTI:
- 250 g di farina 00;
- 70 g di zucchero;
- 60 ml di olio;
- 1 uovo;
- 30-40 ml di latte;
- scorza di 1/2 limone;
- 8 g di lievito per dolci;
- sale.

Per decorare:
- 1 uovo sodo;
- perline colorate;
- acqua.




Mescolate la farina con il lievito e disponetela a fontana sulla spianatoia, aggiungete lo zucchero e la buccia di limone.

Ponete al centro l’olio, un pizzico di sale, l’uovo ed un poco di latte tiepido.

Impastate delicatamente, eventualmente aggiungendo ancora latte.

Lavorate la pasta per una decina di minuti.

Prendetene una parte e stendetela, con l’aiuto di un piatto ritagliate un cerchio.

Tagliatelo a metà e mettetelo in una teglia rivestita da carta da forno.

Prendete un altro pezzo di pasta e create il manico del cestino. 
Posizionate un uovo, spennellate con acqua e con un altro pezzo di pasta create la copertura per l’uovo.
Adagiatela sopra l'uovo e fate aderire alla base lasciando scoperta una parte dell’uovo.
Spennellate ancora con un po' d'acqua, spolverate con zucchero di canna e aggiungete le perline colorate.
Con la pasta rimasta ho preparato altri biscottini con forme pasquali. 
Infornate in forno già caldo a 180°c per circa 15-20 minuti.



30 commenti:

  1. Che carina, un'idea sempre festosa!

    RispondiElimina
  2. Laura, complimenti è semplicemente fantastica! Bravissima!!!
    Un abbraccio e felice giornata!
    Laura♡♡♡

    RispondiElimina
  3. Cavolo!
    Mi sono persa questa tua iniziativa cos' tanto interessante! Chissà se hai parlato anche della mia terra (andrò a cercare tra i post! :D)!
    Assaggio, naturalmente e mi scuso con te per l'infinito ritardo, Lauretta dolce! Ma credevo di esserne completamente uscita, invece quest'influenza mi sta accartocciando più di quanto io non vorrei! :(
    Menomale che ci pensano i biscottini a fare festa con me! :)
    Un bacino anche al tuo cucciolo e coccole ai pelosetti di casa!

    RispondiElimina
  4. mai sentita nonostante mio marito sia pugliese, chiedero' a mia suocera, mi sembra straordinaria!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  5. è una idea davvero stupenda! La presentazione è molto carina! Complimenti Laura! un abbraccione :)

    RispondiElimina
  6. Che carina l'idea della taschina per l'uovo sodo

    RispondiElimina
  7. Mai sentito nominare..ma ha un aspetto carinissimo.. e deve essere ottimo! smack e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  8. l'impasto mi piace moltissimo, ma la forma del tuo biscotto è davvero una meraviglia e ci credo che Pietro sia rimasto affascinato.
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. La scarcella . . . che ricordi meravigliosi d'infanzia ^_^

    RispondiElimina
  10. Sfiziosissima. Non conoscevo questa ricetta! Bravissima ad averla proposta.
    Baci

    RispondiElimina
  11. Assomiglia moltissimo " alle cuddure " pasquali" della mia mia Messina, davvero bella complimenti!!!

    RispondiElimina
  12. Cara Laura le tue mani sanno creare anche con la pasta qualcosa di speciale per festeggiare per bene la Pasqua, complimenti davvero.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  13. Che bellina *.*
    Idea graziosa.. che mi ispira molto!!brava!!
    Qui trovo idee davvero originali utili x il mio menu di pasqua!! *-*

    RispondiElimina
  14. Complimenti è bellissima e vien voglia di iniziare dalle cose che si trovano attorno per puoi finire con il centro !

    RispondiElimina
  15. che meraviglia Laura, ha un aspetto davvero magnifico e originale, una splendida idea da proporre a Pasqua, bravissima, complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  16. ma che bella!! è favolosa, un idea bellissima!

    RispondiElimina
  17. troppo carina sembra una borsetta!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  18. fantastica,anche io sono presa da tante ricette delle varie regioni,grazie cara

    RispondiElimina
  19. Ma che idea simpatica, sembra davvero una borsetta!!! Brava

    RispondiElimina
  20. non conoscevo questo particolare biscotto...davvero carino e sembra proprio
    una borsetta!!
    baci

    RispondiElimina
  21. non conoscevo questo particolare biscotto...davvero carino e sembra proprio
    una borsetta!!
    baci

    RispondiElimina
  22. Anch'io sto ricercando ricette tradizionali delle feste e questa è sicuramente da replicare :-)
    Bravissima !!!

    RispondiElimina
  23. ciao Laura.....quanto tempo manco qui nel tuo blog sempre pieno di idee....troppo carino questo biscotto Pasquale.... originale.
    un abbraccio da claudette

    RispondiElimina
  24. buonissimi, mia nonna faceva questi biscotti per Pasqua e li regalava a noi nipoti, cambiava solo la forma che era a ciambella ma poi erano uguali, uovo sodo e confettini colorati sopra dopo aver messo la glassa reale. brava Laura è bello riprendere certe vecchie tradizioni che ormai si vanno perdendo.
    baci

    RispondiElimina
  25. Ma che brava che sei Laura!!!!!

    RispondiElimina
  26. Mmmm che Buona! E che bella da vedere!!!^_^...non conoscevo questa ricetta ma me la segno immediatamente! ^_^

    RispondiElimina
  27. Sembra una borsetta, così fashion cara....resto sintonizzata, magari arrivi in Abruzzo e mi sforni un cavallo per Pietro.
    Un abbraccio cara.
    Vale

    RispondiElimina
  28. Da far fare dai nipotini ! Grazie, idea graziosa !
    Buon fine settimana
    Mandi

    RispondiElimina
  29. Ciao Laura anche nella tradizione calabrese esiste un dolce simile, le cuzzupe, che mi accingo a preparare in questi giorni con la mia mami ed i miei nanetti...;)! Anche per noi varie forme, cestino, agnellino, pupi e pupine! Baci Luisa

    RispondiElimina