mercoledì 31 dicembre 2014

TRONCHETTO E BUON ANNO

Finiamo l'anno in dolcezza con un classico dolce delle Feste: il tronchetto!!!!!!!
Avete preparato tutto per il cenone di stasera? Io e Pietro, invece, siamo ancora molto influenzati, quindi purtroppo quest'anno lo salteremo!

TRONCHETTO DI NATALE


INGREDIENTI:
- 4 uova;
- 80 g di zucchero;
- 50 g di farina;
- 50 g di fecola di patate;
- 1 pizzico di lievito per dolci;
- 1 bustina di vanillina;

- 250 g crema Nocciolata Rigoni d'Asiago;
- 90 g di cioccolato fondente;
- 70 g di panna da montare;
- granella di zucchero.


Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro, spumoso.
Aggiungete la farina e la fecola setacciate, un pizzico di lievito e la vanillina.
Infine incorporate al composto gli albumi montati a neve.

Stendete della carta oleata su una teglia da forno, versate il composto ottenuto e livellate il più possibile.
Infornate la pasta biscotto a 180 °C e cuocete per circa 10 minuti.
Rovesciate su uno strofinaccio umido la pasta biscotto e staccate delicatamente la carta da forno usata per la cottura e arrotolatela mentre è ancora calda.
Fondete il cioccolato fondente nella panna bollente, mescolando.
Una volta raffreddata, srotolate la pasta biscotto con delicatezza e stendete la Nocciolata lasciando libero un bordo della pasta.
Arrotolate nuovamente e tagliate le estremità del rotolo che attaccherete sui lati.
Spalmate sopra la cioccolata con panna che avete precedentemente preparato. 
Con una spatola dentellata passate la superficie del tronchetto, per simulare la corteccia del tronco.
Decorate con della granella di zucchero.







Auguro a tutti voi un meraviglioso anno nuovo, ricco di belle sorprese e tanta serenità

BUON ANNO



martedì 30 dicembre 2014

TORRONE ALL'ARANCIA CON FRUTTA SECCA

Sabato a Venezia ha fatto la sua prima comparsa dell'anno la neve, era la prima volta che Pietro la vedeva, era affascinato dal bianco paesaggio, ma ha dovuto accontentarsi di ammirarlo dalla finestra, perché, poverino, da Santo Stefano è influenzato. 
Per fortuna questi giorni sono in ferie, così posso coccolarmelo quanto voglio!!!!!!
La ricetta che vi propongo oggi è un'alternativa al classico torrone, da preparare in questi giorni di festa!
La ricetta originale prevedeva le fette di arance candite, io invece le ho essiccate.

TORRONE ALL'ARANCIA CON FRUTTA SECCA



INGREDIENTI (dalla rivista "Dolci & Co"):
- 500 g di cioccolato bianco;
- 50 g di burro;
- 6 fette di arancia essiccata;
- 120 g di pinoli e mandorle;
- miele.





Per essiccare le arance, dovete lavarle, tagliarle a fette quanto più regolari possibile, di circa mezzo centimetro di spessore. Sistematele tra due fogli di carta assorbente in modo che perdano il succo in eccesso (circa un'ora).
Mettete una striscia di carta forno sopra il termosifone, quindi disponetevi sopra le fette, facendo molta attenzione a non sovrapporle e lasciatele per circa una settimana.
Se invece le arance vi servono subito, stendete sulla griglia del forno un foglio di carta assorbente e ponetevi sopra le fette d'arancia, anche in questo caso senza sovrapporle. 
Accendete il forno a 100 °C e girate le fette ogni tanto, in modo tale che le fette d'arancia non si brucino. Poi lasciate il forno socchiuso, bloccando con un pezzo di legno il portello, in modo che parte del calore possa uscire fuori e le fette non si secchino troppo ed evitino di prendere un colore bruno.  


Spezzettate il cioccolato, mettetelo in un tegame e inseritelo in una casseruola più grande, riempita di acqua per metà.
Cuocete a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto fino a sciogliere e rendere del tutto fluido il cioccolato.
Incorporate il burro fuso e mescolate fino a ottenere una crema omogenea.
Tritate la frutta secca, aggiungetene 3/4 al cioccolato e amalgamate.
Rivestite una teglia con carta da forno e disponete 6 coppa pasta distanziate.
Distribuite all'interno il composto, aggiungete la frutta secca rimasta, lasciate intiepidire e mettete al centro una fetta di arancia, senza farle affondare nella crema e spennellatela con un po' di miele.
Lasciate solidificare a temperatura ambiente per 24 ore, oppure mettete in frigo per mezz'ora, fino a quando si saranno solidificati.










domenica 28 dicembre 2014

VANILLEKIPFERL

Trascorso bene il Natale?! Noi l'abbiamo passato tranquillamente in famiglia, per Pietro è stata una festa continua e ha ricevuto moltissimi regali!
In questi giorni è bene avere sempre pronti dei biscotti, così in caso di visite improvvise di amici e parenti avete qualcosa da offrire.
I vanillekipferl sono degli ottimi biscotti friabili, perfetti da accompagnare con una buona tazza di tè caldo.

VANILLEKIPFERL



INGREDIENTI:
- 110 g di farina;
- 50 g di farina di mandorle;
- 40 g di zucchero;
- 70 g di burro;
- 1  tuorlo;
- stecca di vaniglia;
- zucchero a velo.


Setacciate in una ciotola la farina mescolatela con quella di mandorle ed il sale. 
Unite il burro freddo a pezzi e lavorate con la punta delle dita.
Aggiungete lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia e mescolate.
Unite il tuorlo ed impastate velocemente fino ad ottenere un panetto omogeneo. 
Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per un'ora.
Dividete l'impasto in pezzetti, fatene dei rotolini e poi incurvarli per formare dei cornetti. 
Cuoceteli in forno a 180 °C per 10 minuti circa. 
Lasciate raffreddare e cospargeteli di abbondante zucchero a velo.




mercoledì 24 dicembre 2014

TARTUFINI ALLA CANNELLA

Ieri Pietro al nido ha fatto la festa di Natale, si è divertito tanto e Babbo Natale è passato lasciandogli un nuovo libretto da leggere.
E' tornato a casa mostrandomi orgoglioso il lavoretto fatto e i biscottini di pasta frolla preparati all'asilo, è proprio vero che il Natale insieme ai bambini ha un' atmosfera  magica!


Oggi è l'ultima giornata impegnativa, a parte le ultime spese, devo fare il tronchetto, che come ogni anno è stato affidato a me il compito di preparare e la sera con Pietro organizzeremo lo spuntino per quando passerà Babbo Natale. Voi, avete già organizzato tutto?!
Intanto vi lascio la ricetta di questi golosi tartufini, uno tira l'altro e vi auguro una buona vigilia di Natale!

TARTUFINI ALLA CANNELLA


INGREDIENTI:
- 100 g di cioccolato al latte;
- 65 g di cioccolato fondente;
- 60 ml di panna da montare;
- 25 g di burro;
- cannella;
- cacao amaro.


Grattugiate i due tipi di cioccolato.
Portate a bollore la panna insieme a 1/2 cucchiaino di cannella.
Filtrate la panna, incorporate il cioccolato e mescolate fino ad ottenere una crema omogenea e lucida.
Aggiungete il burro e mescolate ancora.
Trasferite il composto in una ciotola rivestita con carta da forno e lasciate raffreddare.
Coprite con la pellicola trasparente e mettete in frigo per 2-3 ore.
Prendete porzioni di composto con un cucchiaio e ricavate delle palline, modellandole con le mani umide.
Disponete su una teglia e lasciatele qualche minuto in frigo.
Mescolate il cacao e la cannella in un piatto fondo, fatevi rotolare i tartufi e tenete in frigo fino a quando saranno ben freddi.






Ormai ci siamo, manca pochissimo alla magia della notte di Natale.
Gli auguri non possono mancare, i miei vengono dal cuore e sono per tutti voi, un Natale sereno, da vivere gioiosamente con chi si ama........








martedì 23 dicembre 2014

ALBERO CON CREMA PASTICCERA E MANDORLE

La ricetta di oggi può essere una valida alternativa per chi non vuole preparare il solito dolce natalizio.
Molto scenografico, allo stesso tempo facile da preparare e buonissimo!!!

ALBERO CON CREMA PASTICCERA E MANDORLE


INGREDIENTI:
- 5 uova;
- 120 g di zucchero;
- 70 g di farina;
- 50 g di maizena;
- 60 g di farina di mandorle;
- 1 cucchiaino di lievito per dolci;
- 10 g di burro;
- latte;
- 100 ml di panna da montare;
- 100 g di mandorle a lamelle;
- palline di zucchero colorate.

Per la crema pasticcera:
- 200 ml di latte;
- 4 tuorli;
- cannella;
- scorza di 1 limone;
- 30 g di maizena;
- 100 g di zucchero.




Separate i tuorli dagli albumi.
Montate i tuorli con metà dello zucchero fino a ottenere una crema chiara.
Montate leggermente gli albumi, poi unite lo zucchero rimasto e montateli a neve ben ferma.
Setacciate 50 g di farina con il lievito e la maizena, unite la farina di mandorle e aggiungete ai tuorli, mescolate e incorporate gli albumi al resto con movimenti dal basso verso l'alto per non smontarli.
Imburrate lo stampo a forma di abete, spolverizzate con la farina rimasta ed eliminate l'eccesso.
Versatevi il composto e cuocete a 180 °C per 40 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare.


Per la crema pasticcera, portate a bollore il latte con la cannella e la scorza di limone.
Con le fruste, in una ciotola sbattete i tuorli, lo zucchero e la maizena.
Aggiungete il latte passato al colino e rimettete nel fuoco, cuocete a fiamma bassa mescolando con un cucchiaio di legno fino a far addensare. Togliete dal fuoco, lasciate intiepidire e fate raffreddare in frigo.
Montate la panna e mescolatela con la crema pasticcera.


Tagliate la torta a metà orizzontalmente, bagnatela con un po' di latte e stendete sulla base uno strato della crema preparata, coprite con la parte superiore e pressate leggermente con la mano per compattare.
Ricoprite l'abete, tranne il tronco, con la crema rimasta usando una spatola fino a ottenere uno stato uniforme.
Decorate con le lamelle di mandorle e distribuite le palline di zucchero colorate.



domenica 21 dicembre 2014

MUFFIN PERE E ZENZERO

E' arrivato l'ultimo week end prima di Natale!!!!!
Come al solito non sono riuscita ancora a fare tutto quello che avevo pensato, così mi ritrovo gli ultimi giorni alla ricerca dei regali. Per fortuna quello più importante, ovvero quello di Pietro, è già impacchettato e nascosto da un po' di settimane!
E' il secondo Natale per lui, ma l'anno scorso era troppo piccolo, invece, quest'anno è completamente incantato dallo spirito natalizio, si diverte a ballare con le canzoni natalizie, a vedere le decorazioni e i simpatici Babbo Natali che ci sono in città!  
Quando ero piccola la sera del 24 Dicembre prima di andare a letto, preparavo un vassoio con del cibo per Babbo Natale, così quando passava a portarmi i regali si poteva riposare e mangiare qualcosa!
Con Pietro voglio riprendere questa simpatica tradizione e penso che prepareremo insieme questi muffin profumati anche per Babbo Natale!

MUFFIN PERE E ZENZERO



INGREDIENTI:
- 160 g di farina;
- 1 e 1/2 cucchiaino di zenzero;
- 1 e 1/2 cucchiaino di lievito;
- 1/2 cucchiaino di cannella;
- 1 uovo;
- 50 g di burro;
- 60 g di zucchero;
- 110 g di yogurt bianco;
- 100 g di pere.



In una ciotola montate il burro morbido con lo zucchero fino a quando otterrete una crema soffice e spumosa.
Aggiungere l'uovo e poi lo yogurt.
Unite la farina, il lievito, la cannella, lo zenzero e mescolate ancora.
Infine, aggiungete la pera tagliata a dadini.
Versate l'impasto nei pirottini dei muffin e infornate a 180 °C per 25-30 minuti.
Una volta raffreddati, decorate con biscotti alla cannella a forma di stella e una pallina di zucchero rossa.







giovedì 18 dicembre 2014

STELLE AL DOPPIO RADICCHIO ROSSO

Oggi vi propongo un primo piatto di pasta fresca ripiena fatta in casa che potreste preparare a Natale.
Non sono riuscita a presentare e fotografare il piatto nel migliore dei modi, ma vi assicuro che è buonissimo!!!!!!

STELLE AL DOPPIO RADICCHIO ROSSO





INGREDIENTI (dalla rivista "Alice cucina" Dicembre 2012):
Per la pasta:
- 300 g di farina;
- 1 cespo di radicchio rosso;
- 1 uovo.

Per il ripieno:
- 2 cespi di radicchio rosso;
- 200 g di ricotta;
- 2 scalogni;
- 60 g di parmigiano grattugiato;
- 1/2 bicchiere di vino rosso;
- olio evo;
- sale e pepe.

Per la salsa:
- 250 ml di besciamella;
- 150 g di taleggio.





Per le stelle, tagliate a listerelle il radicchio.
Stufatele in padella con po' di acqua, quando sono cotte, lasciatele raffreddare e poi strizzatele bene.
Frullatele nel mixer con un uovo.
Fate la classica fontana con la farina e unite al centro il composto di uova e radicchio.
Lavorate energicamente, formate una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente e fatela riposare per circa mezz'ora.

Per il ripieno, tritate finemente gli scalogni e fateli rosolare in padella con un filo d'olio, unite il radicchio tagliato a listerelle sottili, salate e pepate.
Versate il vino, sfumate e portate a cottura.
Quasi al termine della cottura, alzate la fiamma e fate asciugare.
Raccogliete la ricotta in una ciotola, unite il parmigiano, il radicchio cotto e mescolate.

Con il mattarello tirate la pasta e ricavate due sfoglie.
Distribuite su una di queste noci di ripieno, ben distanziate tra loro.
Coprite con l'altra sfoglia, schiacciate leggermente con le dita per sigillarle e con una formina a forma di stella ricavate tante stelle.
Scaldate la besciamella, unite il taleggio, tagliato a dadini, e fate sciogliere su fiamma dolce.
Lessate le stelle in abbondante acqua salata, scolatele, condite con la salsa al taleggio.




martedì 16 dicembre 2014

DANUBIO SALATO NATALIZIO

Questa è l'ultima settimana prima di Natale, come al solito il tempo passa velocissimo e ci si ritrova all'ultimo momento in cerca dei regali e a pensare cosa proporre al pranzo del 25!
La ricetta di oggi, può essere un' idea divertente da presentare come antipasto al pranzo di Natale, ovvero il Danubio salato rivisitato in veste natalizia!

DANUBIO SALATO NATALIZIO


INGREDIENTI:
Per l'impasto (16 palline)
- 300 g di farina Manitoba;
- 100 g di farina 00;
- 180 ml di latte;
- 35 g di olio evo;
- 20 g di zucchero;
- 10 g di sale;
- 25 g di lievito di birra;
- 1 uovo.

Per il ripieno:
- 60 g di formaggio Asiago;
- 80 g di prosciutto cotto;
- timo fresco.

Per spennellare:
- 1 uovo;
- latte.




Preparate il ripieno, tagliando a dadini il formaggio e il prosciutto cotto e raccogliendo le foglioline di timo.
In una ciotola sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido.
In un'altra ciotola mescolate la farina, il sale e lo zucchero.
Unite anche l'uovo, il latte con il lievito e l'olio.
Impastate bene e poi formate una palla e lasciatela lievitare un' ora e mezza circa. 
A questo punto dividete l'impasto in 16 pezzetti, stendete con un mattarello ciascun pezzetto di pasta e farciteli alternativamente con il formaggio e timo o dadini di prosciutto cotto.
Una volta farciti i dischi di impasto, richiudeteli bene dando la forma di una pallina.
Posizionatele su una teglia ricoperta da carta da forno con la chiusura rivolta verso il basso e disponetele creando un albero di Natale.
Sbattete un uovo con un po' di latte e spennellate la superficie.
Fate lievitare per circa mezz'ora  e poi infornate a 180 °C per circa 30 minuti.






sabato 13 dicembre 2014

PANINI DI SANTA LUCIA

Il giorno di Santa Lucia, il 13 dicembre, è usanza in Svezia preparare questi panini allo zafferano che ragazze vestite di bianco e indossando delle fasce attorno al capo a cui sono state fissate delle candele, girando per i villaggi, offrono alla gente.
Questa bella usanza di festeggiare il giorno più corto dell'anno l'ho trovata nel libro "Il pane fatto in casa" ed è quanto mai adatta a festeggiare la Santa "della luce", protettrice della vista e degli occhi.

Per me il giorno di Santa Lucia è una data molto importante perchè il 13 dicembre 2011 è arrivato a casa nostra Nerello, portando un bel po di subbuglio (qui). Di cose in questi anni ne sono successe tante, ma mai mi sono pentita di aver accolto in casa la mia meravigliosa pallina nera!!!

PANINI DI SANTA LUCIA






INGREDIENTI (per 12 panini):
- 120 ml di latte;
- un pizzico di zafferano;
- 400 g di farina;
- 50 g di mandorle in polvere;
- 3 g di sale;
- 75 g di zucchero;
- 25 g di lievito fresco;
- 120 ml di acqua tiepida;
- 1 fialetta di aroma di mandorle;
- 50 g di burro ammorbidito.
Per la glassa:
- 1 uovo;
- 15 ml di acqua.




Portate a ebollizione il latte. Aggiungete lo zafferano, rimuovete dal fuoco e lasciate in infusione per circa 15 minuti.
Fate sciogliere il lievito nell'acqua.
In una ciotola mescolate la farina, le mandorle in polvere, sale e zucchero.
Aggiungete il latte con lo zafferano, il lievito e l'aroma di mandorle.
Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungete progressivamente il burro ammorbidito e continuate a lavorare l'impasto.
Ponete in una terrina precedentemente unta, coprite e lasciate lievitare per circa un'ora o comunque finché non sarà il doppio della grandezza.
Trascorso il tempo, lavorate nuovamente l'impasto e poi dividetelo il 12 parti uguali e date a ognuno una forma diversa: uno a forma di "S", uno a forma di stella, uno a forma di cappello arricciato.
Ponete i panini sulle teglie da forno ben distanziate e lasciate lievitare per circa mezz'ora.
Preparate la glassa sbattendo l'uovo con l'acqua e spennellate sui panini.
Cuocete a 200 °C per 15 minuti a fino a doratura.





Ecco Nerello oggi........



giovedì 11 dicembre 2014

BISCOTTI DI VETRO

I biscotti di vetro, penso siano i biscotti natalizi più conosciuti, ma io non li avevo ancora mai provati.
Sono molto belli da vedere, simpatici da utilizzare per decorare il vostro albero di Natale, buoni da mangiare e di facile realizzazione!
A casa mia, però,  come decorazione sono durati ben poco!

BISCOTTI DI VETRO





INGREDIENTI:
- 300 g di farina;
- 80 g di zucchero;
- 100 g di burro;
- 1 uovo;
- cannella;
- sale.
- caramelle dure non ripiene.




Tritate finemente le caramelle.
Mescolate la farina setacciata, lo zucchero, la cannella e un pizzico di sale. 
Poi con la punta delle dita incorporate il burro freddo a pezzetti e aggiungete un uovo. 
Lavorate velocemente l'impasto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, dopodiché formate una palla che avvolgerete con la pellicola e lasciatela riposare in frigorifero almeno 30 minuti.
Dopodiché stendete la pasta frolla e create i biscotti utilizzando due stampini di misura diversa.
Prima appoggiando sulla pasta il più grande e su queste premete lo stampo più piccolo.
Se volete appendere i biscotti all'albero fate un piccolo foro (io ho usato una cannuccia) in alto.
Trasferiteli su una placca da forno e distribuite al centro le caramelle tritate.
Infornate a 180 °C per 10 minuti.
Lasciate raffreddare completamente prima di togliere i biscotti di vetro dalla teglia.