lunedì 31 marzo 2014

FAGOTTO CON SPINACI E PECORINO


Sabato: pizza o, per cambiare, fagotto con spinaci e pecorino!!!

Con le fresche foglie di spinaci di stagione, come non provare questa variante della pizza?????

A me è piaciuta molto, l' abbondante grattugiata di pecorino da una bella carica e il gusto ne guadagna!!!

FAGOTTO CON SPINACI E PECORINO




INGREDIENTI: (da "Alice cucina")
- 400 g di pasta per pizza (qui la ricetta);
- 400 g di spinaci;
- 400 g di pecorino grattugiato;
- olio evo;
- sale.




Lavate gli spinaci e lessateli con la sola acqua residua dal lavaggio per 8-10 minuti.
Quindi scolateli, strizzateli e tritateli.
Raccogliete gli spinaci in una ciotola, unite il pecorino, condite con un filo d'olio e un pizzico di sale, lavorate per ottenere un composto omogeneo.
Dividete la pasta in due parti.
Stendete ogni parte in una sfoglia quadrata dello spessore di circa 1/2 cm, lavorando su una spianatoia leggermente infarinata.
Distribuite al centro di ogni sfoglia il composto preparato e chiudetele, ripiegando gli angoli verso il centro.
Infornate i fagotti al massimo calore e fate cuocere per 10-12 minuti.




sabato 29 marzo 2014

MINESTRONE DI MAIS E BORLOTTI


Questo ritorno inatteso delle temperature più fredde, ha risvegliato la voglia di piatti caldi e corposi che, specie a cena, possano riscaldare il corpo e coccolare lo spirito!!!

Da questa necessità arriva questo ricco minestrone, che con quei gialli chicchi di mais strizza l'occhio alla bella stagione che, almeno sul calendario, è arrivata:

MINESTRONE DI MAIS E BORLOTTI






INGREDIENTI:
- 2 scatole di fagioli borlotti di 400 g ciascuna (oppure 400 g di borlotti secchi, messi a bagno per 12 ore e poi lessati per un'ora e 30 minuti);
- un vasetto di mais;
- 70 g di pancetta in un pezzo solo;
- 1 carota;
- 2 costole di sedano;
- 1 cipolla piccola;
- uno spicchio d'aglio;
- un rametto di rosmarino;
- olio evo;
- 1 litro e 1/2 di brodo di carne;
- formaggio grana grattugiato;
- maizena;
- 200 g di ditalini o altra pasta corta;
- sale e pepe.





Tagliate a dadini la pancetta; tritate la carota, il sedano e la cipolla.
Fate rosolare il tutto in una capace casseruola con 2-3 cucchiai di olio; unite quindi metà dei fagioli (se usate quelli in scatola eliminate il liquido di conservazione e sciacquateli) e i chicchi di mais, pure scolati dalla loro acqua.
Mescolate, poi coprite con un litro e mezzo di brodo di carne caldo.
Portate ad ebollizione e nel frattempo passate al passaverdura l'altra metà dei fagioli, unendoli alla minestra.
Non appena questa bollirà, buttate la pasta e fatela cuocere per 15 minuti.
Sciogliete in poca acqua fredda un cucchiaino di maizena e versatela nel minestrone.
Quando la pasta sarà cotta spegnete il fuoco e fate riposare il minestrone per 10 minuti.
Nel frattempo tritate il rosmarino, prima lavato, e affettate sottilmente lo spicchio d'aglio.
Fate scaldare in un pentolino 4 cucchiai di olio e rosolatevi l'aglio e il rosmarino.
Unite il soffritto al minestrone, regolate di sale e servite con abbondante grana grattugiato e con una macinata di pepe nero.



E' proprio vero non c'è 2 senza 3!!!
Nel giro di pochi giorni ecco altri due graditissimi premi!!!
Ringrazio di cuore il blog CucinaInProsa e il blog Kiosko di frutti di bosco per aver premiato il mio blog!!!




martedì 25 marzo 2014

STRUDEL CON CREMA E FRAGOLE

Una golosa rivisitazione del classico strudel con protagonista il frutto del momento: la fragola!!!
La pasta racchiude una deliziosa crema pasticcera che si mescola alle fragole e il risultato è decisamente ottimo. In effetti il mio ripieno era così abbondante che non sono riuscita a sigillarlo bene, le foto lo dimostrano e quindi la presentazione non è delle migliori, ma vi posso assicurare che la bontà del dolce non ne ha risentito!!!

STRUDEL CON CREMA E FRAGOLE


Ingredienti:

Per la pasta:
- 300 g di farina;
- 50 g di zucchero;
- 1 uovo;
- 75 g di burro;
- 100 ml di latte tiepido;
- sale.

Per il ripieno:
- 500 ml di latte;
- 100 g di zucchero;
- la scorza di 1/2 limone;
- 4 tuorli;
- 60 g di farina;
- 2 cestini di fragole;
- 1 bustina di vanillina;
- zucchero a velo.




Mischiate la farina con lo zucchero, il burro ammorbidito a pezzetti, un pizzico di sale e il latte tiepido.
Impastate energicamente fino a ottenere un impasto liscio e morbido che non si attacca alle mani. Formate una palla e lasciatela riposare sotto un canovaccio. Tenetela per mezz'ora circa a temperatura ambiente.
Lavate le fragole, tagliatele a pezzetti e mischiatele con due cucchiai di zucchero. Portate a bollore 400 ml di latte con lo zucchero rimasto, la vanillina e la scorza di limone in un pentolino.
In una ciotola amalgamate i tuorli con la farina e 100 ml di latte.
Quando il latte bolle, toglietelo dal fuoco, mettetene due cucchiai nel composto di uova e mescolate.
Trasferite il composto nel latte caldo e rimettete il pentolino sul fuoco.
Lasciate cuocere a fuoco basso mescolando fino a quando la crema sarà densa.
Lasciate raffreddare.
Tirate la pasta con il mattarello in un rettangolo sottile e  farcitela con la crema e le fragole.
Chiudete la pasta formando uno strudel e infornate a 180 °C per 30 minuti circa.
Togliete dal forno, lasciate intiepidire e servite lo strudel spolverizzato di zucchero a velo.




Con questa ricetta partecipo al contest:





venerdì 21 marzo 2014

TORTINO DI CUORI DI CARCIOFI

Che periodo caotico, troppe cose da fare e poco tempo da dedicare al blog!!!

Sbircio velocemente le ricette postate dalle mie amiche blogger, ma non riesco a commentare e a lasciare un segno del mio passaggio......spero di rifarmi prestisssssssssssssssimo!!!

Anche la cucina deve stare al ritmo, ecco una bella e saporita torta salata che, in poco tempo, riesce a far tornare il sorriso dopo una lunga giornata molto impegnativa:

TORTINO DI CUORI DI CARCIOFI






Ingredienti:
- 12 cuori di carciofo;
- 1 rotolo pasta sfoglia surgelata;
- 200 g ricotta;
- 50 g formaggio tipo latteria fresco;
- 30 g parmigiano;
- 2 uova;
- 1 tuorlo;
- peperoncino in polvere;
- sale alle erbe;
- olio evo.




Lavate i cuori di carciofo e tagliateli a metà, cuoceteli in padella con olio insaporito con poco peperoncino.
Appena i carciofi saranno cotti versate il tutto in una terrina e aggiungete i formaggi a pezzetti, le uova, il sale e mescolate bene.
Stendete la pasta sfoglia sulla teglia ricoperta con carta da forno, mettete al centro il composto di carciofi preparato e chiudete a fagottino unendo i lembi di pasta verso il centro.
Spennellate la superficie esterna  di pasta con un tuorlo sbattuto.
Cuocete in forno a 180°C per 15-20 minuti, quindi sfornate su un piatto da portata e servite.











martedì 18 marzo 2014

PIZZA PROVOLA, SALSICCIA E PATATE

Negli ultimi tempi preferisco fare la pizza in casa anzichè andare in pizzeria. Sicuramente con il piccolo è più comodo ma soprattutto mi piace molto di più!!!
La compagnia non manca ed è bello, ogni volta, cambiare gli ingredienti e provare nuove combinazioni.
L'ultima proposta è questa ed ha ottenuto grande successo:

PIZZA PROVOLA, SALSICCIA E PATATE



Ingredienti:
Per la pasta della pizza:
- 1/2 kg di farina per pizza "Molini Pizzuti";
- 250 gr di acqua;
- 25 gr di lievito di birra;
- 1 cucchiaino di zucchero;
- 10 gr di sale;
- 4 cucchiai di olio.

Per aggiunte:
- 100 g di provola;
- 50 g di salsiccia;
- 4-5 piccole patate;
- olio evo;
- sale.



Mescolate bene il sale con la farina.
Sciogliete il lievito di birra con poca acqua e il cucchiaino di zucchero.
Quando avrà fatto la schiuma, mettetelo al centro della fontana di farina, aggiungete l'olio e il resto dell'acqua un poco alla volta.
Impastate bene e lasciate riposare per 10 minuti.
Dopodiché rilavorate l'impasto.
Oliate una ciotola capiente, mettetevi l'impasto, copritelo e lasciatelo lievitare al caldo per circa un'ora e mezza o comunque fino a quando la pasta avrà raddoppiato di volume.

Terminata la lievitazione, lavorate la pasta su una spianatoia leggermente infarinata e stendetela in una sfoglia rotonda spessa circa 1/2 cm, stando attenti a lasciare il bordo alto circa 1 cm.

Spellate la salsiccia e sgranatela. 
Tagliate a pezzetti le patate sbucciate e fatele rosolare in forno per qualche minuto con 2 cucchiai d'olio.
Distribuite sulla pizza la provola a pezzettini, quindi la salsiccia e infine le patate tagliate.
Mettete in forno a 200 °C la pizza e fatela cuocere per 20 minuti circa.
Levate, condite con un pizzico di sale, se volete profumate con qualche foglia di basilico e servite.



La "mia" pizzeria è sempre aperta e pronta a soddisfare tutte le richieste.......io metto le pizze, le birre chi le porta???????




Ringrazio di cuore il blog Ricette sfogliate per il premio che mi ha voluto assegnare, mi ha fatto molto piacere!!!



Lo condivido, molto volentieri, con tutti coloro che passano qui!!!

sabato 15 marzo 2014

RAVIOLI CON PERA E ANTICO FORMAGGIO NEL SACCO

Durante la settimana il pranzo a casa mia si mangiano ricette semplici e veloci, per questo motivo la domenica, mi piace dedicare un po' più di tempo alla cucina per preparare la pasta fatta in casa.
E' proprio una bella soddisfazione!
Questa volta ho preparato dei ravioli con un buonissimo e speciale ripieno: pere e antico formaggio nel Sacco!
Questo formaggio era il vero segreto per farcire i cappelletti e ravioli nella Romagna di Inizio '900: un formaggio fresco veniva appeso all'interno di un sacco di cotone per fare uscire lentamente il siero e fare in modo che la pasta all'interno si mantenesse ben asciutta senza inumidire la sfoglia.

RAVIOLI CON PERA E ANTICO FORMAGGIO NEL SACCO



INGREDIENTI (Dalla Rivista "Alice Cucina)":
- 200 g di farina;
- 2 uova;
- 125 g di formaggio antico nel Sacco " "Officine gastronomiche Spadoni" ;
- 1 pera;
- 1 cucchiaio di pecorino grattugiato;
- 25 g di burro fuso;
- 1 bustina di zafferano (io pistilli di zafferano messi a bagno in acqua bollente per 2 ore);
- 1 cucchiaio di semi di papavero;
- noce moscata;
- sale e pepe.




Setacciate la farina sulla spianatoia e fate la classica fontana.
Rompete al centro le uova, aggiungete un pizzico di sale e sbattetele con una forchetta, man mano unendo un po' di farina.
Quando le uova saranno incorporare alla farina, lavorate con le mani fino a  ottenere un impasto perfettamente liscio.
Dategli la forma di palla, copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare per 30 minuti.

Sbucciate le pere, eliminate il torsolo e frullatele.
Unite la ricotta e il pecorino, aggiungete un pizzico di sale, una macinata di pepe e di noce moscata e mescolate ancora.

Stendete la pasta in due sfoglie . Distribuite un cucchiaino di ripieno a distanze regolari  su una sfoglia e coprite con la seconda sfoglia. A questo punto con l'aiuto dell'apposito attrezzo  create la forma del raviolo.

Dopo averli lasciati riposare un paio d'ore, lessateli in abbondante acqua bollente leggermente salata .
Scolateli al dente, conditeli con il burro fuso, in cui avrete stemperato lo zafferano e serviteli spolverizzati con i semi di papavero.


mercoledì 12 marzo 2014

#BUONOBUONISSIMO VENCHI!

E 'iniziata la nuova campagna # BUONOBUONISSIMO Venchi!
Ogni mese vi mostrerò uno scatto fotografico personale con soggetto alcuni ottimi prodotti Venchi!
Con queste belle giornate di sole, con tanta voglia di stare all'aria aperta, ho pensato di presentare le golose cioccolate Venchi così:




Questa è la divertente canzone che la Venchi ha preparato per questo evento:

Buono buonissimo
 Sano sanissimo
 Bianco dolcissimo 
Nero amarissimo
 Nocciolatissimo
Delicatissimo
 Sempre più issimo 
di qualità
 Solo la vostra golosità potrà
cantare questa bontà di
 qualità
 di qualità
 di qualità

Vi invito inoltre a visitare i canali e le pagine Venchi :



martedì 11 marzo 2014

TORTA DI RISO E RICOTTA

Cominciamo la settimana con un dolce goloso e genuino, una torta di riso e ricotta, morbida e umida che non può non piacere!!!
Il sole c'è, le temperature sono miti e la primavera si fa sentire.....dopo una ricca colazione con un una bella fetta di questa torta, il lunedì ha un'aria più simpatica!!!

TORTA DI RISO E RICOTTA





INGREDIENTI:
- 700 ml di latte;
- 300 g di ricotta fresca " Officine Gastronomiche Spadoni ":
- 200 g di riso per minestre (chicchi piccoli e teneri);
- 200 g di zucchero;
- 3 tuorli;
- 1 pezzetto di scorza di limone biologico;
- 1/2 bacca di vaniglia;
- 1 bicchierino di brandy;
- burro;
- pangrattato; 
- sale.





Fate bollire il latte con la vaniglia, la scorza di limone e un pizzico di sale.
Gettatevi il riso, mescolate e cuocete per 10 minuti, mescolando ogni tanto.
Togliete dal fuoco e mescolate al riso lo zucchero.
Lasciate raffreddare, poi scartate la vaniglia e la scorza di limone.
Imburrate uno stampo a cerniera e cospargetelo con uno strato sottile di pangrattato.
Setacciate la ricotta per renderla soffice oppure lavoratela per qualche minuto con una forchetta.
Incorporare i tuorli e il brandy e mescolate il composto al riso.
Versate il tutto nello stampo, livellate con il dorso di un cucchiaio e cospargete con un velo di pangrattato.
Cuocete in forno a 180 ° C per circa 45 minuti.






sabato 8 marzo 2014

TORTA MIMOSA

Con un bimbo piccolo è molto difficile riuscire a rispettare le proprie programmazioni. C'è sempre qualche imprevisto, qualche cambio d'orario e qualche capriccio che manda all'aria la scaletta dei miei propositi!!!
Comunque, anche se quasi a fine giornata, sono ancora in tempo a dare il mio contributo a questa ricorrenza e augurare a tutte le donne tanta gioia e serenità tutti i giorni dell'anno non solo l' 8 marzo!!!

TORTA MIMOSA





INGREDIENTI
Per il pan di spagna:
- 6 uova;
- 150 g di zucchero;
- 90 g di farina per dolci "Molini Pizzuti";
- 90 g di fecola di patate;
- 1 bustina di vanillina;
- sale.

Per la crema chantilly;
- 500 ml di latte; 
- 3 tuorli;

- 120 g di zucchero;
- 40 g di amido di mais;
- sale;
- 1 baccello di vaniglia;
- 200 ml di panna da montare. 

Per la bagna:
- 100 ml di acqua;
- 50 gr di zucchero;
- 50 ml di limoncello.



Per preparare il Pan di Spagna, montate a lungo in una ciotola, lo zucchero con i tuorli e la vanillina.
In un'altra ciotola montate a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale.
Setacciate la farina con la fecola ed unitele all'impasto in piccole dosi, aggiungete infine delicatamente gli albumi.
Imburrate la tortiera e versatevi dentro il composto preparato e passate in forno preriscaldato a 180° C per 30 minuti circa.

Intanto preparate la bagna, mettendo sul fuoco su un pentolino, l'acqua e lo zucchero.
Attendete che lo zucchero si sciolga e poi fate raffreddare.
Aggiungete il limoncello.

Per preparare la crema chantilly, fate bollire il latte con il sale e i semi della vaniglia.
Montate in una ciotola, con la frusta i tuorli con lo zucchero, poi aggiungete l'amido di mais e mescolate bene.
Infine, versate il latte e rimettete tutto sul fuoco moderatissimo, sempre mescolando,  lasciate sobbollire per un paio di minuti finché la  crema si addensa.
Una volta che la crema si è raffreddata aggiungete la panna precedentemente montata.

Dopo che il pan di spagna si è raffreddato tagliatelo in tre orizzontalmente e con uno scavino togliete gran parte della mollica che vi servirà per decorare la torta.

Inumidete il primo disco di pan di spagna con la bagna e farcite con parte della crema chantilly, appoggiate un altro strato di pan di spagna, inumiditelo con la bagna e spalmate altra crema. 
Appoggiate l'ultimo disco di pan di spagna e ricopritelo con la crema chantilly rimasta.
Infine, decorate con la mollica del pan di spagna la superficie e i bordi della torta.
Prima di servire la torta mimosa, lasciatela in frigo almeno un paio d'ore.






giovedì 6 marzo 2014

VELLUTATA DI FINOCCHI


Ieri il tempo è stato clemente, non ha piovuto, così si è potuto festeggiare il Martedì Grasso in piazza tra mascherine e coriandoli, mangiando frittelle e galani!!!

Oggi mercoledì delle Ceneri, inizio della Quaresima, è bene rimettersi in riga e alleggerire i pasti, senza rinunciare a sapori piacevoli e piatti gustosi........


VELLUTATA DI FINOCCHI





INGREDIENTI:
- 800 g di finocchi;
- Olio evo;
- 2 cipollotti;
- 1 carota;
- 1 l di brodo vegetale;
- 1 patata;
- Sale;
- Pepe;
- 2 Cucchiai di panna;
- 1 Cucchiaio di semi di finocchio;
- Noce moscata.
- Crostini di pane per servire.




Mondate i finocchi, lavateli, scolateli e tagliateli a spicchi Piccoli.
Rosolate in 3 Cucchiai di olio per 5 Minuti i cipollotti e la carota Tagliati a dadini.
Unite i Finocchi e continuate la cottura per 5 Minuti.
Travasate Tutto in Una pentola.
Aggiungete un litro di brodo vegetale e la patata sbucciata e fate cuocere per 30 Minuti.
Trascorso il tempo, Levate la patata, passatela allo schiacciapatate e rimettetela Nella pentola.
Frullate la minestra con il mixer a immersione, fino a renderla cremosa, e continuate la cottura per 5 Minuti.
Levate Dal fuoco e lasciate intiepidire.
Salate, pepate, aggiungete la panna, i semi di finocchio e Una grattugiata di noce moscata.
Servite con QUALCHE crostino di pane fritto.