giovedì 23 maggio 2013

ORZOTTO CON GLI ASPARAGI VERDI.....CON IL TRUCCO!!!

Questa è la stagione degli asparagi, che a me piacciono molto sia bianchi che verdi, e l'abbinamento con l'orzo, un cereale molto nutriente e facilmente digeribile, mi hanno spinto a fare questo piatto e a provare il trucco per evitare il soffritto, usando un metodo, i grandi Chef lo trovano infallibile, dove la cipolla viene resa ancor più leggera: la cipolla pastorizzata!!!
Il risultato è gradevolissimo, un piatto dal gusto molto delicato, un pieno di salute da godere cucchiaio dopo cucchiaio....

ORZOTTO CON GLI ASPARAGI VERDI





Ingredienti:
- 250 g orzo perlato;
- 1 mazzo asparagi verdi;
- 1 l brodo vegetale;
- 1/2 bicchiere di vino bianco;
- olio evo;
- 40 g burro;
- Parmigiano Reggiano grattugiato;
- 2 cucchiai di cipolla pastorizzata; **
- sale.


**

Leggendo un giornale sono rimasta colpita da un articolo che parlava della cipolla pastorizzata come trucco per evitare il soffritto e rendere molto più digeribile la cipolla, senza perderne il sapore: la pastorizzazione.
Tagliare la cipolla a rondelle, metterla in una casseruola con 1/2 bicchiere di olio evo, in modo che risulti totalmente immersa. Cuocerla a non più di 100° per circa un'ora in forno o sul fuoco, quindi tritare con un frullino a immersione. In questo modo il soffritto non è più necessario.
La cipolla pastorizzata e frullata può essere congelata per averne sempre a disposizione.




Sciacquare l'orzo sotto acqua fredda per qualche minuto, finchè non avrà perso l'amido e l'acqua sarà limpida. Dopo averlo scolato, con un filo d'olio caldo in una padella tostarlo per circa 5 minuti a fiamma alta mescolando di continuo. La tostatura è importante, e come per il riso permette al chicco di non rompersi in cottura.
Dopo aver tostato l'orzo, sfumate con il vino e ricopritelo con il brodo vegetale freddo. Portate a ebollizione lasciandolo cuocere per 30 minuti circa. Nel frattempo pulite gli asparagi, tagliateli a rondelle eliminando la parte dura e saltateli in padella con un filo d'olio e un cucchiaio di cipolla pastorizzata e sale, aggiungendo un pochino d'acqua se necessario. Una volta trascorso il tempo di cottura dell'orzo, unite gli asparagi cotti in padella e procedete alla mantecatura con un cucchiaio di cipolla pastorizzata, il burro e il parmigiano.




















26 commenti:

  1. Ottima idea la cipolla pastorizzata.Oggi provo a farla.
    Complimenti per la tua cucina,da cuoco appassionato ti seguo sempre.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  2. Grazie per la dritta, proverò!!! Il tuo orzotto è fantastico!!!

    RispondiElimina
  3. lo voglio provare xke`faccio fatica a digerire la cipolla!

    RispondiElimina
  4. Laura è buonissimo sai che l'ho appena fatto? Ci ho aggiunto anche dei cipollotti freschi! Una bontà! Baci

    RispondiElimina
  5. Cara Laura oltre a dirti che il tuo orzo è squisito, ti ringrazio per la dritta della cipolla!!! Proverò, sicuro! un bacione a te e a Pietro!

    RispondiElimina
  6. Ma quanto mi ispira questo orzotto! Una vera delizia!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Mai sentito questo trucco
    Grazie Laura
    c'è sempre da imparare
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. Con l'orzo non li ho provati, ho provato invece il risotto, squisito, ma anche questo abbinamento deve essere davvero delizioso!! Poi il tuo sembra speciale :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Laura, complimenti per questo buonissimo piatto..gli asparagi mi piacciono tantissimo..non li ho mai provati con l'orzo, ma sono sicura che preparati secondo la tua ricetta sono ottimi, complimenti!!
    Un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  10. Cara Laura, è proprio vero che entrare da te ti viene subito appetito
    ora non mi resta che augurare anche a te buon appetito.
    Tomaso

    RispondiElimina
  11. Ciao Laura, gli asparagi li adoro e questo orzotto è mooooolto invitante e gustoso!!! Grazie per la dritta sulla cipolla, mi piace!!!
    Bacioni a te e al tuo piccolo Pietro...

    RispondiElimina
  12. Buonissimo questo orzotto! un modo di prepararlo che ogni tanto utilizziamo anche noi e che davvero rende ancora meglio per alcuni ingredienti!
    bacioni

    RispondiElimina
  13. mmmm quanto è buono....quando non so cosa cucinare basta sfogliare il tuo blog..fai delle ricette strepitose!!!^_^

    RispondiElimina
  14. adoro gli asparagi sono molto digeribili e questo risotto con la cipolla pastorizzata è ottimo.

    RispondiElimina
  15. Bello il trucco ^_^ L'avevo sentito già e mi dai la conferma, grazie!

    RispondiElimina
  16. A chi lo dici Là"! Io lo compro ogni settimana.. lo mangio in tutte le salse! Ottimo con l'orzo! smackkkkkk

    RispondiElimina
  17. Ma daiiiii, Laura... questa è una genialata che non conoscevo! Devo assolutamente provare, grazie! :) Questo orzotto deve essere squisito, anche a me piacciono molto gli asparagi :) Un abbraccio e complimenti, buona serata! :**

    RispondiElimina
  18. Anch'io amo molto gli asparagi... non mancherò di provare questa tua ricetta, grazie! Interessante l'alternativa al soffritto di cipolla...

    RispondiElimina
  19. che bella ricettina, da provare!
    ciao, Laura, un bacino

    RispondiElimina
  20. ciao cara ma questo Orzotto è davvero bello e mi sembra anche parecchio buono, ne vorrei assaggiare subito un po'...bravissima sempre attenta alla stagionalità dei prodotti, la tua cucina mi piace un sacco.
    Coscina di pollo

    RispondiElimina
  21. Ciao Cara,
    come va?? :-)
    Ottimo questo risottinoe con la cipolla fatta cosi ancora più digeribile..
    Bravissima come sempre un bacio a prestooo

    RispondiElimina
  22. ottima questa idea di cucinarli ocn l'orzo! da provare:)
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  23. Che bella ricetta

    New post on the blog: http://couturetrend.blogspot.it/2013/05/ethnic.html

    Couturetrend Facebook: https://www.facebook.com/couturetrend1

    RispondiElimina
  24. Ottimo questo orzotto, ha davvero un aspetto molto invitante!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. gnam gnam che buon piatto. Buoni gli asparagi.

    RispondiElimina