mercoledì 31 ottobre 2012

TORTA DI ZUCCA


Buona festa di Halloween a tutti!!!!

A chi si maschererà, a chi andrà ad una festa, a chi distribuirà caramelle e dolcetti, a chi appenderà zucche beffarde, streghette dispettose, fantasmini danzanti, a chi...............come me se ne starà a casa e festeggerà con una torta da pauuuuuuuuuuuuura!!!



TORTA DI ZUCCA








INGREDIENTI:
- 150 g di zucca cotta; 
- 150 g di miele;
- 2 uova;
- 1 dl di olio di semi di mais;
- 50 g zucchero;
- 230 g di farina;
- 1/2 bustina di lievito per dolci;
- 60 g di gherigli di noce;
- zucchero a velo.







Frullate nel mixer la zucca cotta al vapore. Unite al purè ottenuto il miele, le uova, l' olio, lo zucchero, la farina, il lievito per dolci, i gherigli di noce tritati e mescolate bene.
Cuocete la torta in forno a 180 °C per circa 1 ora.
Fatela raffreddare e spolverizzatela con zucchero a velo.





martedì 30 ottobre 2012

BISCOTTI DI ZUCCA

Quasi ci siamo, manca poco alla Festa di Halloween.........potevano mancare dei biscottini a forma di zucca, fantasmino, pipistrello e naturalmente gatto della strega???!!!
Eccoli uscire, quasi per magia,  dalla  misteriosa scatola di legno laccata.........ma come sono gialli???
E sì sono fatti con la zucca!!!
Mangiate, mangiate che manca poco alla notte più "paurosa" dell'anno!!!


BISCOTTI DI ZUCCA





  • INGREDIENTI:
  • - 300 gr di farina;
  • 30 gr di burro;
  • - 80 g di z;
  • - 1 uovo;
  • - 75 ml di latte;
  • - 100 gr di zucca;
  • 3 cucchiaini di lievito.




In una padella con un po’ di olio cuocete la zucca e, a cottura ultimata (deve risultare morbida e asciutta) lasciatela raffreddare e frullatela.
In una terrina montate il  con lo zucchero, aggiungete la zucca, l’uovo, il , la , il , il sale, la cannella
Impastate, finchè il composto diventa omogeneo ed elastico.
Stendete una sfoglia di circa 2 cm di spessore e ritagliatela con degli stampini da biscotti. Foderate una placca con la carta da forno, disponetevi i biscotti e cuoceteli in forno a 180 °C per circa 15 minuti.



lunedì 29 ottobre 2012

CIAMBELLA AL TE'

Che domenica da lupi, vento e pioggia non hanno dato tregua e con il cambio dell'ora alle 17 era già notte fonda!!!
Per fortuna ho potuto starmene bella tranquilla a casa, al calduccio guardando dalla finestra gli alberi spogliarsi, molto velocemente, delle loro foglie, per terra ormai è un fitto tappeto giallo!!!
Il lunedì è arrivato troppo presto e con il calo delle temperature è una grande fatica uscire da sotto le coperte!!!
Meno male che a colazione avevo ancora un pò della bella ciambella fatta ieri, un dolce con tutto il sapore caldo del miele ma con la particolarità del gusto esotico del te e il profumo dell'arancia, un dolce che resta umido, morbido e che gratifica molto il palato!!!


CIAMBELLA AL TE'






Ingredienti:
- 250 g farina;
- 1 bustina di lievito per dolci;
- 1 arancia;
- 60 g burro;
- 1/2 bicchiere di latte;
- 200 g miele il Miele del Bosco RIGONI DI ASIAGO;
- 1 uovo;
- miscela tè Soffio d'Oriente COCCOLE;
- zucchero a velo.






Sciogliete il burro con il latte e il miele in un pentolino. Fate intiepidire, unite l'uovo, la farina, il lievito, la scorza grattugiata dell'arancia e amalgamate diluendo con 1 bicchiere circa di tè. Versate tutto in uno stampo a ciambella imburrato e cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 35 minuti.
Sformate e completate con zucchero a velo.





sabato 27 ottobre 2012

RISOTTO DI MELAGRANA 2


Quest'anno le melagrane mi hanno "stregato"!!!

Ho voluto fare di nuovo il risotto per provare una differente preparazione. La volta scorsa, qui, il risultato è stato molto delicato, mentre ora ho dato più sapore e grinta alla ricetta. Ho cotto il riso con il succo delle melagrane e reso più corposo il condimento con l'aggiunta dello squisito lardo di Arnad. In questa versione si avverte molto di più il sapore acidulo dei bei chicchi rossi,  per questo trovo indovinato l'abbinamento con il lardo di Arnad che con il suo sapore delicato ma pieno ammorbidisce il risotto.

Sicuramente questo piatto non è per tutti, troppo particolare il gusto, la colorazione e la presentazione, ma per chi ama provare nuovi gusti e nuovi abbinamenti non rimarrà deluso!!!


RISOTTO DI  MELAGRANA 2







Ingredienti:
- 200 g riso superfino Arborio ZANGIROLAMI;
- 2 melagrane;
- 60 g lardo di Arnad;
- 2 cucchiai soffritto surgelato (carota, cipolla, sedano);
- olio evo DANTE;
- 1/2 bicchiere VINCHEF;
- brodo vegetale;
- sale alle erbe.








Sgranate le melagrane. Mettete da parte dei chicchi, che verranno usati per decorare i piatti. Gli altri passateli con il passaverdura (io Passì di ARIETE) raccogliendo il succo rosso in una ciotola.
Mettete in una padella antiaderente bella capiente, le verdure tritate finemente del soffritto con un po d'olio e fatele dorare, quando saranno ben rosolate aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Sfumate il tutto con il Vinchef.
Aggiungete il lardo d'Arnad tagliato a pezzetti e cominciate ad aggiungere piano piano il brodo vegetale caldo. Aggiustate di sale e pepe, quindi continuate la cottura del riso, ricordandovi di mescolare di tanto in tanto e di aggiungere il brodo vegetale piano piano. Quasi a fine cottura aggiungete il succo delle melagrane, mescolate bene finchè il riso sarà pronto.
A cottura ultimata, versate il risotto nei piatti e decorate con i chicchi di melagrana messi da parte. 









Ringrazio i blog "Anto-nella-cucina" e  "In cucina con Memole" che mi hanno donato questo premio



e poi i blog "Crema e panna" e "Ribana's Flavour che mi hanno regalato quest'altro



Grazie mille!!!!!!



giovedì 25 ottobre 2012

PLUMCAKE ALLE MELE

Un plum cake piccolo piccolo, per mettere a tacere i sensi di colpa, che si può preparare anche in stampini monodose, ne vengono quattro, per chiudere un' allegra cenetta tra amiche chiaccherone, sempre a dieta che però non vogliono rinunciare ad una piccola coccola golosa!!!
Invece dello zucchero bianco ho usato quello grezzo di canna Muscovado che con il suo delicato gusto di liquerizia ha reso particolare questo dolce!!!
Mi spiace, manca la foto del cake tagliato per poter vedere la morbida sorpresa delle fettine di mele interne, ma a me toccava portare il dolce e non mi sembrava carino arrivare con il dolce tagliato.......fidatevi della mia parola!!!


PLUMCAKE ALLE MELE








Ingredienti:
- 65 g farina;
- 1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere;
- 100 g zucchero grezzo di canna Muscovado;
- 50 g burro;
- 2 uova piccole;
- 2 mele piccole.





Setacciate la farina con il lievito, aggiungete lo zucchero e, montando il composto con le fruste elettriche, incorporate il burro fuso e le uova sbattute.
Versatelo nello stampo da plum cake imburrato e infarinato, battetelo leggermente sul piano di lavoro per assestare il composto.
Sbucciate e tagliate le mele a fettine sottili, eliminando il torsolo, infilatele nel dolcetto e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 25 minuti, la prova dello stecchino è sempre valida.
Lasciate raffreddare e spolverate con zucchero a velo.



martedì 23 ottobre 2012

TORTA ALLO YOGURT E TANTI AUGURI..........

Oggi 21 ottobre 2012  ZAMPETTEINPASTA  compie 2 anni!!!
Il tempo vola........ mi sembra ieri che ho cominciato a condividere la mia passione per la cucina, non sapendo che sarei entrata a far parte di un mondo incredibile, ricco e sempre in evoluzione, dove partendo da una ricetta, si trovano amicizie, si vivono sentimenti e forti emozioni, si imparano un sacco di cose nuove e soprattutto ci si confronta e si condivide i fatti della vita!!!
Questo blog, ormai fà parte della mia quotidianità, non riuscirei più a farne a meno e anche se, come succede, ci sono momenti di stanchezza o altri impegni che ti assorbono completamente, senza parlare della continua lotta contro il tempo, voglio sperare di poter continuare a festeggiare molti altri compleanni!!!
Per far festa ho pensato di tornare indietro nel tempo, al momento che sicuramente è stato l'inizio del mio amore per la cucina, la torta allo yogurt della mitica Suor Germana!!!
Questa è stata la prima torta che ho fatto da sola, tanti anni fa, e che per anni è stata il cavallo di battaglia sia mio che di mia sorella!!!
Tornare alle pagine consunte dell'Agenda di Suor Germana mi da un senso di sicurezza e serenità, sicuramente di strada ne ho fatta, ma penso che andare, ogni tanto con umiltà, alle origini sia il miglior modo per crescere bene.......e non solo in cucina!!!

E' qui la festa!!!
Una fetta di torta a tutti voi che giorno dopo giorno passate e mi lasciate un segno graditissimo della vostra presenza e partecipazione: Buon Compleanno Zampette in Pasta!!!


TORTA ALLO YOGURT






Ingredienti:
- 3 uova;
- 1 yogurt alla banana (io all'albicocca) da 125 g;
- 2 misurini (per misurino si intende la confezione dello yogurt) di zucchero;
- 3 misurini di farina;
- 1/2 misurino di olio di semi (io olio evo DANTE);
- 1/2 bustina di lievito.






Sbattete bene le uova, aggiungete lo yogurt, 2 misurini di zucchero, 3 di farina, 1/2 di olio di semi e 1/2 bustina di lievito. Amalgamate bene il tutto, versate in una teglia imburrata ed infarinata e fate cuocere per 30 minuti circa a 150°C.
Servite spolverizzata con zucchero a velo.











sabato 20 ottobre 2012

RISO VENERE, PEPERONE E MELAGRANA

Mi hanno regalato, ancora, delle belle melagrane, questa volta sapevo come usarle!!!
Qualche giorno fa ho visto nel blog della bravissima Ely una stupenda ricetta con riso Venere e melagrana, la meravigliosa presentazione mi aveva molto colpito per cui ho voluto interpretare a modo mio il bellissimo contrasto cromatico!!!

RISO VENERE, PEPERONE E MELAGRANA









Ingredienti:
- 200 g riso Venere integrale ZANGIROLAMI;
- 1 melagrana;
- 1 peperone giallo;
- 2 cucchiai di soffritto surgelato (carote, cipolla e sedano);
- olio evo DANTE;
- sale alle erbe.





Cuocere il riso Venere in abbondante acqua leggermente salata portata a bollore per circa 35-40 minuti.
Lavate, tagliate e pulite il peperone da tutti i filamenti bianchi e dai semi, poi riducete le falde in cubetti.
In una pentola antiaderente mettete l' olio e fare rosolare il soffritto, magari con un cucchiaio di acqua.
Quando è bello dorato, aggiungete i dadini di peperone e mescolando cuocete per una decina di minuti.
Sgranate la melagrana e raccogliete i chicchi, belli rossi, in una ciotola.
Scolate il riso Venere e raffreddatelo con acqua fredda per fermare la cottura. Mettete il riso nella pentola con i peperoni, mescolate bene, aggiustate di sale ed aggiungete i chicchi di melagrana, una veloce mescolata  e servite.



giovedì 18 ottobre 2012

PIZZOCCHERI .....INSOLITI

Dopo tanta pioggia, ieri siamo stati graziati da un bel pomeriggio di sole, ma appena arriva la sera, devo dire ormai sempre troppo presto, la temperatura scende e si desidera rientrare a casa e trovare qualcosa di caldo e sostanzioso.
Nella dispensa, in attesa di temperature più fresche, c'era un pacco di Pizzoccheri della Valtellina Nidi del Moro, un prodotto tipico fatto con farina di grano saraceno.  La ricetta originale valtellinese, prevede la cottura con patate, verze o coste o spinaci  oltre che formaggio magro, parmigiano e abbondante burro, diventando un sostanzioso piatto unico.
Invece ho voluto fare qualcosa di alternativo e il risultato mi ha soddisfatto....il profumo della salvia nel burro e il sapore delle pere con le noci ben si amalgamava con la ruvidezza della pasta e la morbidezza del formaggio......


PIZZOCCHERI




Ingredienti: (In Tavola sett/12)
- 240 g pizzoccheri;
- 2 pere;
- 100 g burro;
- 4-5 foglie salvia (del mio terrazzo);
- 30 g gherigli di noci;
- sale alle erbe;
- zucchero;
- 160 g taleggio.




Cucinate i pizzoccheri in abbondante acqua salata portata ad ebollizione per 12 minuti.
Tagliate le pere sode a dadini. Dorateli nel burro con le foglie di salvia, unite i gherigli di noci tritati, un pizzico di sale e uno di zucchero. Scolate la pasta e conditela subito con le pere e il burro, il taleggio morbido a tocchetti. Per chi vuole, pepe nero a piacere. Servite subito.



martedì 16 ottobre 2012

CUORI DI MELE

La torta di mele piace a tutti ed è sempre gradita, ottima  con il te specie in una tranquilla domenica pomeriggio di metà ottobre con nell'aria già l'odore della pioggia che arriverà !!!

Avevo visto da Sara una morbida torta di mele frullate e ieri è stata l'occasione giusta per farla. Per la presentazione, complice l'aria autunnale che stimola il mio lato romantico, invece di sfornarla e servirla semplicemente spolverata di zucchero a velo, con un coppapasta a forma di cuore, ho "tagliato" la torta in tanti cuori che ho servito in un piatto da portata!!!

L'idea è piaciuta e i cuori di mele frullate al profumo di cannella ancor di più!!!


CUORI DI MELE




INGREDIENTI: (dal blog "Il dolce mondo di Sara")
- 170 g di farina;
- 30 g di frumina;
- 3 mele grandi;
- una bustina di lievito;
- 70 g di burro;
- 2 uova;
- 120 g di zucchero di canna;
- vaniglia o scorza grattugiata di un limone;
- 3 cucchiai di latte;
- cannella.










Sbucciate e tagliate le mele. Mettetele in una capiente padella insieme a 30 g di burro. Fatele cuocere qualche minuto. Quindi frullatele.

Mettete le mele frullate in una ciotola. Aggiungete la farina, la frumina,lo zucchero, il restante burro fuso, il lievito, le uova una alla volta, la vaniglia o la scorza limone e la cannella. 

Amalgamate bene il tutto e aggiungete qualche cucchiaio di latte.

Mettete il composto in una tortiera da 22-24 cm di diametro ed infornate a 180 gradi per 40-45 minuti circa.









sabato 13 ottobre 2012

GNOCCHETTI VERDI AL DATTERINO GIALLO

Gli gnocchi mi piacciono tantissimo e hanno il potere di riportarmi bambina quando, la domenica mattina con mamma e mia sorella, ci davamo da fare per prepararli per il pranzo con papà.
Sporche di farina, le mani impiastricciate ridevamo felici........e questa bella sensazione la riprovo ogni volta che li faccio ed è un valore aggiunto alla loro bontà!!!

Per cambiare questa volta li ho preparati unendo delle spinaci e conditi con questi datterini gialli che hanno creato un bel contrasto cromatico!!!

GNOCCHETTI VERDI AL DATTERINO GIALLO




Ingredienti:
- 800 g patate vecchie;
- 200 g spinaci (io surgelati);
- 360 g farina 0;
- 1 uovo;
- sale;
- 1 vasetto di passato di pomodoro datterino giallo GRANGUSTO;
- olio evo DANTE;
- qualche foglia di salvia (del mio terrazzo).



Lavate le patate, trasferitele in una pentola con abbondante acqua fredda e lessatele per 35-40 minuti dal bollore oppure in pentola a pressione con il poggia verdure per la cottura a vapore per 20 minuti dall'inizio del sibilo.
Intanto, cuocete gli spinaci in una padella antiaderente con il coperchio per 5 minuti. Scoprite, salate e cuocete ancora per 3 minuti. Sgocciolateli in un colino, fateli intiepidire, strizzateli e tritateli.
Sbucciate le patate e passatele, ancora calde, allo schiacciapatate sulla spianatoia.
Allargatele con una forchetta e fatele intiepidire. Unite gli spinaci, 350 g di farina, l'uovo e un pizzico di sale e impastate velocemente. Dividete l'impasto in 8 parti. Rotolatene una parte sulla spianatoia infarinata, in modo da ottenere un bastoncino di 1,5 cm di spessore e tagliatelo a tocchetti di 2 cm di lunghezza. Procedete allo stesso modo con il resto dell'impasto. Poi  ogni tocchetto passatelo sui rebbi della forchetta per fare i gnocchi.
Preparate il condimento, versando tutto il vasetto di datterini gialli in una pentola antiaderente, aggiungete l'olio e il sale, mescolate e lasciate cuocere lentamente per 7-8 minuti.
Portate a ebollizione abbondante acqua in una pentola, salate e immergete gli gnocchi, pochi alla volta.
Scolateli con un mestolo forato, man mano che vengono a galla, direttamente nella pentola del condimento, mescolate e impiattate decorando il piatto con qualche foglia di salvia.
Una bella spolverata di grana grattugiato completa gli gnocchi.