sabato 30 aprile 2011

QUICHE CON POMODORINI

Rieccomi qui!!!
Lo so che oggi ho già postato una ricetta, ma ci tenevo a mandare un'altra Quiche alla mia amica Marcella del contest "Dimmi che fai.......ti dirò Quiche!"
Mi dispiace non essere riuscita a partecipare a tutti i contest che scadevano oggi, ma erano veramente troppi e il tempo sempre più tiranno!!!

QUICHE CON POMODORINI


INGREDIENTI:

- 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta;
- 200 g di pomodorini ciliegia;
- 3 cipollotti;
- 5 uova;
- 3 rametti di timo;
- 1 grattata di noce moscata;
- sale.



Private i cipollotti delle radici e della parte verde più dura, quindi affettateli per il lungo. Lavate con cura i pomodorini, asciugateli e incideteli, lasciandoli interi e con il picciolo.
Mescolate in una terrina le uova, un pizzico di sale, le foglioline di timo e la noce moscata. Stendete la pasta e disponetela nella tortiera con la sua carta da forno. Versate sulla superficie il composto di uova e sistematevi sopra le verdure.
Cuocete la torta in forno ben caldo a 240° C per circa 20 minuti, finchè la pasta risulterà ben cotta. Per proteggere le verdure, coprite la superficie a metà cottura con un foglio di carta da forno. Servite la quiche tiepida, decorata a piacere con foglioline di timo.


Con questa ricetta partecipo al contest "Dimmi che fai.......ti dirò Quiche!" del blog "Marcella in cucina"



Buon I° Maggio a tutti!!!!

TRECCIA AI DUE PANI


Buon sabato!!!!

Oggi  a Venezia è una bellissima giornata di sole anche se non particolarmente calda.
Speriamo sia così anche domani!!!!

Questo è il primo pane che ho provato a fare, è venuto morbido dentro e croccante fuori!!!!

TRECCIA AI DUE PANI



INGREDIENTI:

- 250 g di farina Manitoba Molino Chiavazza;
- 250 g preparato per pane ai cereali Molino Chiavazza;
- 25 g di lievito di birra;
- 2 cucchiai d'olio;
- 10 g di sale;
- 5 g di zucchero;
- 350 g di acqua calda.




Preparate i due tipi di pane in questo modo (naturalmente dividendo il resto degli ingredienti per due):

versate la miscela in una terrina, fate un buco nel quale metterete il lievito di birra sciolto nell' acqua e nello zucchero, l'olio e il sale. Aggiungete poco alla volta l'acqua, e impastate bene fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Lasciate lievitare per un'ora  in una ciotola unta d'olio e coperta con un panno.
Impastate nuovamente e intrecciate i due tipi di pane.
Lasciate lievitare ancora 30 minuti.
Cuocete in forno caldo a 200 °C per 45 minuti.




Con questa ricetta partecipo al contest "Mani nella Manitoba" del blog "I love desserts"





venerdì 29 aprile 2011

RADIATORI CON LE VERDURE DI LAURA PER STUDENTI AFFAMATI



Quando ho pensato di partecipare al contest di Cleare avevo già in mente il piatto perchè è il mio cavallo di battaglia!!!
Alle superiori, i miei genitori si sono dovuti assentare per qualche giorno, ed io ho dovuto arrangiarmi, ma confesso che non ero molto pratica in cucina!!! 
Tornare da scuola affamata e non trovare la pappa pronta è stato un problema!!! 
La mamma preoccupata, al telefono diceva mi raccomando mangia le verdure non puoi mangiare solo tonno in scatola!!!
Così un pò per necessità, un po' per farla contenta ho fatto mia questa pastasciutta che è passata alla storia come la pasta alle verdure di Laura che per l'occasione è diventata

 I RADIATORI CON LE VERDURE DI LAURA



INGREDIENTI per una persona molto affamata:

- 120 g di RADIATORI  n° 87 GAROFALO;
- 110 g di tonno in olio d'oliva sgocciolato Campisi;
- 1 zucchina media;
- 6 pomodorini;
- olio evo;
- prezzemolo tritato;
- sale.



Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua.  
In una pentola antiaderente (io ho usato quella della PEDRINI) mettete 3 cucchiai di olio e la zucchina, spuntata e lavata,  tagliata a pezzetti piccoli. 
Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e aggiungeteli. 
Scolate il tonno dal suo olio di conservazione e unitelo alle verdure in cottura, mescolate il tutto, regolate di sale e  cuocete a fuoco dolce per cinque minuti, spegnete.
Portata a bollore l'acqua, salate e cuocete la pasta per il tempo indicato sulla confezione, scolatela e mettetela nella pentola con il tonno e le verdure.
Riaccendete il fuoco, mescolate, lasciate insaporire per un minuto e spegnete, cospargete con il prezzemolo tritato e servite.




Con questa ricetta partecipo al contest "La pasta degli studenti.....con 5 ingredienti" del blog "Il PomodoRosso"


giovedì 28 aprile 2011

RISOTTO CON ASPARAGI BIANCHI DI CIMADOLMO E UNA BELLA SORPRESA


Siamo nella stagione degli asparagi, che a casa mia consumiamo alla grande!!!

Questa volta vi voglio parlare di una produzione tipica della provincia di Treviso, anzi meglio di alcuni comuni che sorgono sulla riva sinistra del fiume Piave, che grazie ai terreni alluvionali e sabbiosi  insieme al clima umido e temperato, hanno le condizioni ottimali per la coltura di questo ortaggio.
Particolarmente pregiato e ricercato è l'Asparago Bianco di Cimadolmo, si raccoglie in primavera e la sua caratteristica è di avere turioni completamente bianchi e  teneri, con sapore e odore molto delicati.
Ottimo da gustare lessato accompagnato alle uova, come posterò in un'altra occasione, viene anche utilizzato per altre preparazioni come risotti e vellutate.
Ecco quindi il mio:

RISOTTO CON ASPARAGI BIANCHI DI CIMADOLMO





INGREDIENTI:

- 300 g di riso Extra Superfino CARNAROLI RISO MARGARA);
- 400 g di asparagi bianchi di Cimadolmo;
- 1 cipolla ;
- 2 carote medie;
- 1 bicchiere di vino bianco secco;
- 1 l di brodo vegetale;
- 50 g burro;
- olio evo;
- sale;
- parmigiano.


Sbucciate la cipolla e tritatela.  
Raschiate le carote e tritatele. 
Mondate gli asparagi (io ho usato l'utilissimo pela asparagi CINQUESENSI), lavateli e tagliateli a pezzetti di circa 1 cm, tenendo intere le punte.
Scaldate in un tegame (io ho usato l' antiaderente della PEDRINI) l'olio e un po' di burro. 
Versate il riso e fatelo tostare, poi sfumatelo con un bicchiere di vino e proseguite la cottura a fuoco lento. 
Unite carote, cipolla e asparagi (pezzetti e punte), quindi portate il riso a cottura, bagnandolo di tanto in tanto con un mestolo di brodo vegetale.
Quando il riso sarà cotto, ma ancora morbido, spegnete il fuoco e mantecate con il burro restante e abbondante parmigiano; regolate di sale e fate riposare per un minuto.
Servite ben caldo, volendo con altro parmigiano.



Con questa ricetta partecipo al contest "Risottiamo" del blog "La cucina piccolina"




e al contest "Il contest a colori" del blog ""Profumi e sapori"




La scorsa settimana ho ricevuto una bellissima sorpresa!!!!
La Decora mi ha spedito il suo ricettario pasquale e sfogliandolo ho trovato anche i miei muffin!!!!
Non so descrivervi la mia reazione, sono rimasta senza parole ed ero al settimo cielo!!!!
E' una grandissima soddisfazione!!!!
Grazie ancora alla Decora e complimenti a tutte le altre partecipanti che hanno realizzato anche loro dei buonissimi dolci!!!!







Vi ricordo che avete ancora tempo fino al 10 Maggio per partecipare al mio contest "Finalmente è Primavera"!!!!!!


Aspetto le vostre ricette!!!!

mercoledì 27 aprile 2011

IL CALZONE......FATTO DA LUI!!!!!!

Finalmente sono riuscita!!!!! 
Da quando è uscito il contest di Max non sapevo come far cucinare il mio ragazzo.
Di solito, quando vado io da lui andiamo a mangiare fuori e quando viene da me lui non entra mai in cucina.
Così un sabato pomeriggio mentre lo aspettavo ho preparato la pasta della pizza, e ho pensato che sarebbe stata una bella idea se l' avesse preparato lui per una volta, così quando è arrivato, dopo un po' di esitazione, ha steso la pasta, ha preparato il ripieno e ha deciso di realizzare invece della solita pizza un calzone.
Ed ecco che vi presento la ricetta fatta dal mio lui.........

IL CALZONE 



INGREDIENTI:

- 1/2 kg di farina Manitoba "Molino Chiavazza";
- 250 gr di acqua;
- 25 gr di lievito di birra;
- 1 cucchiaino di zucchero;
- 10 gr di sale;
- 4 cucchiai di olio;
- salsa di pomodoro;
- formaggio filante;
- prosciutto cotto.





Mescolate bene il sale con la farina.
Sciogliete il lievito di birra con poca acqua e il cucchiaino di zucchero.
Quando avrà fatto la schiuma, mettetelo al centro della fontana di farina, aggiungete l'olio e il resto dell'acqua un poco alla volta.
Impastate bene e lasciate riposare per 10 minuti.
Dopodiché rilavorate l'impasto.
Oliate una ciotola capiente, mettetevi l'impasto, copritelo e lasciatelo lievitare al caldo per circa un'ora e mezza o comunque fino a quando la pasta avrà raddoppiato di volume.
Terminata la lievitazione tirate la pasta e ricoprite metà della pasta con il prosciutto cotto e il formaggio.
Chiudete il calzone e infornate per circa 30 minuti a 180 °C.
Appena sfornate ricoprite la pizza con la salsa di pomodoro.


Naturalmente era buonissima!!!!!!!!!!!!!!!!!


Con questa ricetta partecipo al contest "Oggi cucina lui...per lei" del "Blog di Max"


e alla raccolta "Mani in pasta" di Molino Chiavazza


martedì 26 aprile 2011

GNOCCHI ALLA ROMANA PER LA SFIDA MTC

Ecco un'altra ricetta che non avevo mai provato a fare e nemmeno mai mangiato:

GNOCCHI AL SEMOLINO ALLA ROMANA

è proprio questo il bello delle sfide mensili del blog "Menù Turistico", ovvero conoscere e imparare ricette sempre nuove che altrimenti, forse,  non avresti mai pensato di provare.
Questo mese la ricetta l'ha scelta Stefania del blog "Araba felice in cucina" che ringrazio per avermi fatto conoscere questo buonissimo primo piatto che io ho deciso di condirlo semplicemente con burro alla salvia "Cascina San Cassiano" e parmigiano, ovvero alla romana.




INGREDIENTI:

- un litro di latte;
- 250 g di semolino;
- 2 tuorli;
- 20 g di burro;
- sale, noce moscata;
- 160 g di parmigiano grattugiato;
- 30 gr di burro fuso;
- 30 gr di burro alla salvia "Cascina San Cassiano" fuso;
- foglie di salvia.




Versate il latte in una pentola, aggiungete un pizzico di sale una grattata di noce moscata e portate ad ebollizione.
Versatevi dentro il semolino a pioggia, sbattendo energicamente con una frusta a mano, per evitare di formare grumi.
Spegnete il fuoco e fate intiepidire, dopodiché aggiungete i tuorli, 100 g di parmigiano ed 20 gr di burro. 
Mescolate con forza e versate il composto in una teglia coperta con carta forno bagnata e strizzata. Livellate con le mani bagnate fino ad appiattirlo ad uno spessore di un cm.
Ritagliate il composto in tanti dischetti e sistemateli in una pirofila ben imburrata, disponendoli in file parallele, sovrapponendoli leggermente.
Spolverizzate gli gnocchi con il parmigiano grattugiato rimasto e irrorateli con il burro fuso normale, quello con la salvia "Cascina San Cassiano" (che ha intensificato il gusto in maniera molto gradevole!!!) e con le foglie di salvia.
Mettete la pirofila in forno già cado a 220 °C  e cuocete per circa 20 minuti finché la superficie sarà leggermente dorata.





UN GIORNO IMPORTANTE

Buongiorno!!!!
Come avete passato queste feste pasquali?
Io con la mia famiglia a Pasqua abbiamo pranzato in ristorante (mi è dispiaciuto non poter cucinare!!) e poi sono stata al mare fino a ieri sera.
Purtroppo oggi bisogna tornare alla routine quotidiana!!!!

Ieri è stato il compleanno di Marvin.....già 2 anni!!!!
Forse non tutti sanno che il cuoricino del mio piccolo micio non "funziona" molto bene e quindi ogni sera deve prendere una pastiglia.
Spero tanto che grazie a quest'ultima Marvin possa festeggiare insieme a me ancora tanti compleanni!!!!!

TANTI AUGURI MARVIN!!!!


Naturalmente ieri sarebbe stato anche il compleanno del suo fratellino Nerone!!!!
Lo voglio ricordare postando la foto di quando si sono incontrati dopo un mese di lontananza.


E' strano il destino: i due fratellini sono nati proprio il giorno in cui è scomparso il mio gattone Minù, dopo 17 anni che stavamo insieme.

Questo è il nostro bellissimo Minù, che insieme a Nerone resterà sempre nel mio cuore!!!!




Buona giornata!!!!

domenica 24 aprile 2011

COLOMBINE E AUGURI DI BUONA PASQUA!!!


BUONA PASQUA A TUTTI VOI!!!!!!!
Gli auguri ve li fanno anche i miei due collaboratori!!!!!



Queste sono le colombine che ho preparato per i miei parenti!!!!



Buona giornata di festa!!!!